Sviluppare i muscoli con la frutta

2056
12

Sviluppare i muscoli con la frutta

Richard Blackman

Articolo di  Jericho Sunfire Personal trainer, atleta, fruttariano da oltre 12 anni.

Dedicato a chi crede che non si possono costruire muscoli con un alimentazione di sola frutta.

 

Personalmente condivido in pieno l’articolo di Ugo Sansonetti,( 92 anni atleta autore del libro “Non fermarsi mai”) che semplicemente e con buon senso dice :
« Il corpo è stato costruito per non essere dietro una scrivania ma per correre, arrampicarsi, muoversi, fare degli scatti. »

Ci si deve quindi muovere e fare esercizio in ogni occasione limitare il tempo seduti davanti al computer o al televisore e alternare le ore di lavoro sedentarie in ufficio o in macchina a esercizi sul posto o quando possibile una bella camminata all’aria aperta.

Il corpo ha bisogno di una sana e naturale alimentazione, di tranquilità,  giusto riposo , sole e aria pura, ma senza esercizio i muscoli non si svilupperano comunque. 

 Sviluppare i muscoli con la frutta

Mi stupisce sempre vedere che chi diventa fruttariano, quando inizialmente comincia a perdere il suo vecchio corpo fatto di cibi cotti e a recuperare il suo corpo da crudista, ringiovanito e più snello, si fa prendere dal panico e diventa, controvoglia, un body builder. Molti tentennano, sono ossessionati da quali cibi possono o non possono mangiare e si impongono esercizi da palestra che odiano perché pensano che il fitness sia quello. Ci sono molte più cose da fare nella vita che essere ossessionati da quali frutti si possono mangiare, e d’altra parte fare ginnastica non significa per forza andare in palestra e fare body building: ci si può allenare a corpo libero in un parco, andare a piedi a fare la spesa, fare giardinaggio, giocare coi bambini o gli animali domestici, ecc…
Dunque, niente panico. Lasciate che condivida con voi la mia esperienza… Probabilmente avete fatto lunghe ricerche su internet e a seconda delle fonti che avete trovato siete giunti a una o due conclusioni:

  1. 1.diventare fruttariano è semplicemente pericoloso o poco salutare se non mortale
  2. che la dieta fruttariana non può essere sostenuta a lungo

Ebbene, io per mia esperienza so che:

  1. chi non riesce nella dieta fruttariana è perché non inizia veramente, in primo luogo a causa degli effetti del processo di disintossicazione e per la paura di rinunciare ai cibi cotti.
  2. sono pochissime le persone che si impegnano veramente per ottenere qualcosa, non solo una salute migliore.
  3. in pochissimi comprendono realmente quanto tempo e lavoro è richiesto al proprio corpo per guarire i danni causati dai cibi cotti e ringiovanire fino al punto in cui ci si sente effettivamente meglio.
  4. i sintomi della disintossicazione spesso assomigliano ai sintomi della malattia, secondo l’interpretazione corrente

Sistema di supporto debole

A tutto questo sia aggiunga il debole supporto che viene da quel sistema che si chiama “comunità crudista”. La maggior parte dei forum crudisti non sono di grande aiuto, o di nessun aiuto, perché tutti gli altri sono nella vostra stessa situazione. E’ come un cieco che guida un altro cieco, mentre il “guru” crudista che ha aperto il forum ignora le richieste di aiuto e vuole che tu compri i suoi prodotti “placebo crudisti”!

Quindi, a cosa porta tutto questo? Nella migliore delle ipotesi a un’idea errata dello stile di vita fruttariano. Per mia esperienza lo stile di vita fruttariano è il dono più grande che voi possiate fare a voi stessi, la cosa migliore è viverselo da soli e imparare ad ascoltare il proprio corpo, cosa che diventa più facile man mano che ci si ripulisce. La maggior parte della gente non è preparata a tutto ciò che l’eliminazione di spazzatura e tossine comporta, e pensano che significhi solo diventare più sani e più forti. Sfortunatamente non è del tutto vero.

Atleti fruttariani

Conosco tanti sportivi che diventano fruttariani pensando di fare una prova e veder cosa succede, e poi si trovano in preda a crisi di astinenza e ai sintomi della disintossicazione fino a quando ricevono il colpo di grazia non appena cominciano a perdere peso ed energia e allora interrompono, tornano ai loro rassicuranti cibi cotti e finiscono con il denigrare lo stile di vita fruttariano.

Ho visto accadere questo tante di quelle volte. Il problema è che è veramente molto difficile fare sport mentre si sta facendo una ristrutturazione completa del proprio corpo. Il mio consiglio è di riprendere a fare l’atleta una volta completato il processo di pulizia e disintossicazione, ed è allora che vedrete i risultati.

Prima di tutto

Non c’è alcun problema nell’essere un atleta fruttariano, solo che ci si aspetta un miglioramento istantaneo e ci si dimentica che il nostro corpo sta affrontando il compito titanico di riparare tutti i danni causati da anni di cibi cotti, un compito che utilizzerà la maggior parte della vostra energia per parecchio tempo. Una volta diventati fruttariani non avete più voce in capitolo: ripulire e guarire diventano la priorità per il vostro corpo, la prestazione sportiva non ha alcuna importanza.

Farsi i muscoli 

 

Richard Blackman

Mi capitano tanti fruttariani disperati che mi chiedono come fare a “FARSI I MUSCOLI” come se quella fosse la risposta a tutti i loro problemi e l’unica ragione per cui vogliono “FARSI I MUSCOLI” è la paura di essere derisi dai loro pari e di soddisfare la propria vanità. Ora, io non dico che ci sia qualche cosa di male in questo, perché – credetemi – ci sono passato anch’io. Non è molto bello che tutti quelli con cui hai a che fare ti chiamino “secco” e in definitiva ti insultino solo perché il tuo corpo è impegnato a fare il suo mestiere e si sta liberando di tutto il grasso indesiderato, dei veleni e della ritenzione idrica accumulati negli anni per via dell’alimentazione a base di cibi cotti, raffinati e artificiali. Questa è quella che si chiama fase di transizione/disintossicazione, questa fase separa il grano dalla pula perché presenta tanti ostacoli sul piano sociale che molti non possono o non vogliono superare.

Personalmente, da quando sono fruttariano, non credo che sia naturale “FARSI I MUSCOLI”, infatti da quando sono fruttariano il mio desiderio di avere muscoli grossi e nodosi è scomparso perché non ha più senso, né alcuna attrattiva per me. Per esempio, in natura nessun carico di lavoro richiederebbe muscoli così grossi, né sarebbe paragonabile agli esercizi che intenzionalmente vengono eseguiti in palestra con grandi pesi. E ancora, qual’é stata l’ultima volta che avete visto un elefante, grosso com’è, allenarsi in palestra o fare tutto il resto per fare massa e definizione?

Ma con questo non voglio dire che sia sbagliato per qualcun altro farlo, solo che a me non interessa più.

Certo, non sono il tipo più grosso del quartiere, ma la mia resistenza e forza sono alle stelle da quando ho superato la mia fase di disintossicazione e preferisco piuttosto conservare la mia energia funzionale, la mia salute e la voglia di essere attivo, perché ho visto troppi dei miei amici ammalarsi e perdere ogni stimolo per aver fatto scelte infelici sul piano alimentare, ma sfortunatamente stare male ed essere svogliati è considerato parte della vita e molti ci convivono tranquillamente fintanto che il loro aspetto è grosso e ben pasciuto, che è così facile da ottenere con l’alimentazione americana standard (S.A.D. = Standard American Diet, praticamente la dieta onnivora, noi la chiameremmo dieta mediterranea).

Il corpo è una macchina stupefacente è farà ciò che può per adattarsi al suo carico di lavoro, e per fare ciò che è meglio per te fino a quando riesce, senza badare a come lo nutri. Solo perché diventi grosso e pieno con i cibi cotti non significa che sei più sano di chiunque altro, o che il cibo che mangi non ti danneggi a lungo termine, ma ciononostante molti vegani crudisti desiderano uno stile di vita crudista con gli standard dei cibi cotti e pensano di dover applicare le stesse regole nutrizionali, ma non è così. Per me è tutta una questione di intenzione individuale, credo fermamente che siamo in grado di fare tutto ciò che vogliano a partire da qualsiasi tipologia fisica, se abbiamo voglia di metterci il nostro impegno.

Bene dunque, tagliamo corto: sei per il crudismo, ma hai paura di sembrare un insetto appiccicoso che spunta da una crepa, quindi vuoi sapere se puoi sviluppare i muscoli, essere in carne, sexy, attrarre il sesso opposto con una dieta naturale crudista…..allora, per essere chiari ed espliciti, DANNAZIONE SI’!!!!!!

MA!!!! Solo dopo che il tuo corpo ha ultimato il suo lavoro di pulizia e autoguarigione, che è un processo molto lungo. Non vedrai alcun risultato significativo fino a quando questo processo non si sarà concluso perché perderai il grasso e l’acqua in eccesso e – sarò sincero – inizialmente ci saranno giorni in cui non sembrerai, né ti sentirai così forte, e più che verosimilmente i tuoi amici e la tua famiglia ti stuzzicheranno per farti “mangiare del cibo vero”, ma dato il lavoro titanico di pulizia in cui il tuo corpo sarà impegnato, credo che una botta al ministero della vanità sia un piccolo prezzo da pagare.

Scuse

Ho sentito ogni tipo di scusa sul perché chi diventa crudista non “prende peso” o non “mette su muscoli”, ma alla fine credo che siano pochi i motivi che impediscono loro di ottenere i risultati di cui hanno bisogno:

  1. sono impazienti e non danno al loro corpo la possibilità di ultimare la pulizia/guarigione di cui necessita
  2. ottieni solo….ciò che ci metti, e tu sei la somma finale dei tuoi sforzi.
  3. mantengono alimenti e cibi tossici nella loro dieta, per cui il loro corpo non può completamente disintossicarsi/ripulirsi

Questo deriva semplicemente da una mancanza di cultura nella “comunità crudista” e sui “forum crudisti” molti oppositori dello stile di vita fruttariano dicono che l’unico motivo per cui sono così in gran forma è la mia buona predisposizione genetica e perché sono un nero e non c’entra nulla il fatto di aver dato al mio corpo ciò che che gli serviva per rigenerarsi o di aver costantemente fatto duro esercizio per 5 giorni alla settimana. Questo serva per dimostrare che se la gente non è capace di fare qualcosa cercherà sempre di convincerti che nemmeno tu puoi.

Allora fatemi dire, a chiunque affermi che non si possono sviluppare i muscoli con una dieta crudista/fruttariana, che HA TORTO MARCIO e che deve smetterla di cercare prove a sostegno della sua posizione, quindi o fai qualcosa a riguardo o stai zitto. Lo so, lo so, non succederà mai, ma ci si sente bene a dirlo. Quasi tutti gli oppositori che conosco non si allenano nemmeno e se si allenano non lo fanno abbastanza intensamente o costantemente perché non hanno la spinta, per cui non ottengono i risultati voluti, sono anche fermi a una mentalità S.A.D. (alimentazione americana standard): mangiare tanto dei cibi tossici di cui si vogliono liberare in versioni “crudiste da buongustaio”, artificiali e unte, eppure tentano ancora di diventare crudisti. Lo so perché questo genere di persone si è rivolta a me in segreto per chiedermi aiuto sui forum crudisti molte volte, chiedendosi perché non ottengono alcun risultato.

Sviluppare i muscoli con una dieta crudista non è la stessa cosa che con un’alimentazione a base di cibi cotti, con il crudismo non hai modo di scappare e di nasconderti da nessuna parte in termini di crescita muscolare, quello che ottieni è reale e lo ottieni spingendoti ai tuoi limiti. Certo, può richiederti un po’ più di tempo, ma dipende tutto dalla tua spinta e determinazione e questo spaventa molte persone perché non hanno fede nello stile di vita crudista, in loro stessi o nelle loro capacità, oltre al fatto che la maggior parte non riesce a superare la fase di disintossicazione.

Muscoli “cotti”

Con gli alimenti cotti, la crescita muscolare può essere alterata dalla ritenzione idrica, gli accumuli di grasso, per non parlare degli integratori sportivi, l’ormone della crescita e le sostanze stimolanti presenti nella carne/cibo che viene ingerito diverse volte in una giornata tipo. Per molti, rimpinzarsi fino a quando non ce la fai più, diverse volte al giorno, tutti i giorni della settimana nella speranza di gonfiarsi, o mandar giù “le mie proteine e carboidrati” è la regola quotidiana. Conosco tanti ragazzi, anche vegani che si vantano di quanto riescono a mangiare, che è una cosa tristissima perché non si rendono conto dello stress a cui sottopongono il loro apparato digerente. Io la vedo così: è come se tu facessi i piegamenti sulle ginocchia iniziando con la sola barra del bilanciere mentre ad ogni ripetizione l’istruttore ti aggiunge 10 libre. Sì, sembra facile, fino a che non arrivi al punto in cui lo stress per le tue gambe e la tua schiena è così forte che uno dei due ti abbandonerà.

IN CONCLUSIONE, CHE COSA SOSTENGO?…..Ok, permettetemi di semplificare il problema: sto dicendo che sviluppare i muscoli con una dieta naturale crudista è diverso perché per cominciare devi sbrigare alcune faccende che possono bloccare o rallentare la tua crescita per un po’, ma quando tali questioni sono state affrontate e se ci metti il tuo impegno, allora la tua crescita ci riprenderà come prima, ma non arriverà magicamente come i guru sedentari crudisti vorrebbero farti credere, devi costantemente metterci il tuo impegno, come chiunque altro.

Quindi, a chiunque sia interessato all’alimentazione crudista, ma non vuole perdere ciò che pensa di avere, io dico: diventare crudista potrebbe non fare per te perché inizialmente, OH….SI’ CHE NE PERDERAI….Quanto, dipende dalle scorie e dall’acqua di cui ti devi liberare e da quanto ti attiverai nel rimpiazzare i vecchi muscoli “cotti” con nuovi muscoli “crudi” durante la transizione, quindi credo che il tutto si riduca a……RACCOGLI QUANTO HAI SEMINATO……MANTIENITI IN AZIONE!


Ubuntu Fruit
CONDIVIDI
Articolo precedenteI bagni di aria
Articolo successivoConferenza Fruttismo crudismo sabato 20 novembre
Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva. Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana. Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo) Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

12 COMMENTI

  1. io sono crudista\fruttariano da 8 mesi (ho 24 anni) e devo confermre che c'è stata una forte perdita di peso, da 72 kg a 60 kg (e sono alto 1,80) quindi secondo le "teorie ufficiali" fortemente sottopeso, e nn nascondo che anche io all'inizio mi preoccupavo, ma devo dire che proprio da  2 settimane a questa parte il corpo mi sembra rispondere sempre meglio all'attività fisica…. forse è finita la discesa e sta ricominciando la salita =)

    posso chiderti quanto tempo è durato il tuo periodo di disintossicazione e dopo quando il tuo apparato muscolare ha iniziato a ristrutturarsi?

  2. Ciao Dario, grazie del tuo commento.
    E’ normalissimo che in una dieta naturale, si dimagrisca, in quanto il corpo inizia a eliminare tutto cio che non gli serve.
    In pratica gli alimenti fruttariani crudisti aiutano a fare le pulizie di casa nel nostro corpo.

    Io all’inizio (circa 4 anni fa)persi piu di 20 kg in 2/3 mesi, ma quel che conta non è il peso in se, ma l’energia che abbiamo . E’ quella a cui devi riferirti.

    All’inizio della transizione comunque si puo esser stanchi per vari motivi far cui la riattivazione di tossine che ora entrano in circolo prima di esser espulse e sia per gli sforzi di disintossicazione a cui comunque il corpo va incontro.

    Consiglio sempre la gradualità e la pazienza nella transizione. Più un transizione è lenta e graduale e migliori e piu stabili saranno i risultati futuri.
    E’ vero comunque che la tua età giovane per un lato può aiutarti. Io invece ho iniziato la transizione fruttariano crudista a 40 anni e quindi avevo molti piu anni di alimentazione da dover smaltire(sia fisicamente che mentalemente).

    L’apparato muscolare inizia a ristrutturarsi quando inizi seriamente ad allenarti, ed è indipendente dall’ alimentazione e transizione e in pratica coincide con in periodo in cui termina la fase piu critica della disintossicazione del corpo e hai energia per reiniziare ad allenarti.
    Io ho sempre fatto sport, ma solo da 6 mesi che mi alleno seriamente e sto vedendo ottimi risultati in termini di ricostruzione. Prima no mi allenavo cosi costantemente come ora.
    Grazie

  3. io sono fruttariano da circa 8 mesi, quindi probabilmente ancora mi ci vorrà ancora un po per terminare la fase depurativa, anche se dopo aver perso svariati kg ora sembro essermi stabilizzato su questo peso.

    riguardo all'allnenamento ne faccio e anche parecchio, 3 volte a settimana per 3 ore di seguito (arti marziali) e con l'energia per fortuna (tranne casi sporadici) mi son sempre trovato bene e mi sento molto energico, pero non vedo l'oa di riacquistare un po di massa senno mi danno tutti del tossico hahahah alla fine essere alti 1,85 e pesare 60 kg è un po strano a vedersi.
    l'unica cosa è che nn sono fruttariano al 100%, cioè il sabato e la domenica che sono fuori con gli amici mi concedo comunque stravizi e spero che il corpo, magari mettendoci piu tempo, riesca comunque a depurarsi e iniziare una ristrutturazione muscolare, sperando che il fatto di sgarrare una o due volte a settimana non lo faccia rimanere in una fase di depurazione a vita =)

  4. La transizione lenta e graduale è fatta a volte anche di piccoli sgarri, che servono a rendere più dolce il passaggio di transizione.
    Se posso dirti, mantieniti almeno al di fuori dei derivati animali nelle tue eccezzioni alla dieta fruttariana.
    Se sei troppo magro ma hai energia alta, tutto ok , il corpo si ricostruirà da solo…dagli tempo, se sei anche stanco rallenta la disintossicazione e vai piu lentamente nel passaggio.
    La massa proviene esclusivamente dal tipo di esercizio che fai e quanto ne fai . Se il corpo è pulito vedrai presto risultati eccelenti con la massa muscolare.

  5. Ciao!sono Marco!
    Ho 26 anni,e da quasi un anno ho cambiato alimentazione,dopo una brutta influenza intestinale (che penso sia stata il manifestarsi concretamente della mia voglia di cambiare) sono passato da onnivoro,a vegetariano,da veget a vegano e nell'ultimo mese crudista con un buon 80 % di frutta,il restante fruttortaggi e qualche verdura a foglia o germogli.
    Devo dire che anche da onnivoro,limitavo il consumo di carne a pollo e tacchino per lo più,e ho sempre mangiato molta verdura di contorno e fatto almeno 3 pasti di frutta al giorno…ho sempre evitato dolci,alcool,fumo e schifezze varie…
    Ora,sarà perchè forse ho sempre avuto un alimentazione tutto sommato equilibrata,e perchè il processo di disintossicazione è stato graduale che non ho mai avuto crsi eliminative,ne debilitazione ne mancanza di forze ed energie?anzi a dire il vero mi sento più forte,resistente e più veloce di prima,sia nelle arti marziali quando combatto,sia quando mi alleno a corpo libero…
    L'unica cosa che ho notato è stata la perdita di peso…ma essendo sempre stato magro di mio ( 1,68 per 59/60 kg) non ho perso così tanto e ora sono più o meno stabile a 57…non mi dispiacerebbe però riprendermi i miei due chiletti…
    A fronte di tutto questo…devo aspettarmi altre crisi o può essere che avvenga un processo meno drastico di disintossicazione come forse nel mio caso?
    ciao,grazie e complimenti per il sito!

  6. Ciao Marco , grazie per la tua testimonianza. I cambiamenti migliori sono quelli graduali in cui il corpo si abitua lentamente alla nuova condizione e sopratutto ha tempo ed energie per disintossicarsi completamente.
    Il riposo è importantissimo, e se dimagrisci troppo velocemente rallenta la transizione.
    I chiletti che vorresti riprendere dovrebbero essere di muscoli e appariranno come per magia quando il tuo corpo sara pulito completamente e si svilupperanno con l’allenamento in una forma equilibrata e armoniosa. Se poi ti fa piacere possiamo continuare a discuterne ed approfondire nel forum fruttalia dove ho inserito una sezione dedicata allo sport e dove ci sono altri fruttariani che potrebbero darti altri validi consigli.
    Ecco il link:http://www.fruttalia.it/forum/viewforum.php?f=8

  7. Ciao. Complimenti per l’articolo….ma:

    Mi farebbe piacere avere consigli più pratici.

    UN atleta di forza come me (powerlifter) e che ogni tanto gioca a basket e a caletto con gli amici. come deve impostare una dieta fruttariana?

    a livello fisico non punto chiaramente ai colossi de bodybuilder ma sono piu vicino a un ginnasta (1,77 ,80 kg 10% di grasso corporeo)

    vengo da una dieta PALEO…quindi apparte per la frutta e verdura, tutto carne e pesce…..ma mi sento di fare una svolta ma vorrei qualche consiglio più pratico.

    grazie

  8. Ciao , secondo me basta che togli gradualmente pesce e carne e vedrai che il corpo si abituerà al nuovo apporto minerale e vitaminico.
    E non avrai più gli acidi da smaltire della carne e del pesce….quindi molta piu energia per il corpo.
    E fra l’altro non hai neanche molto grasso da smaltire, la tua massa muscolare terrà ben su il metabolismo.

    Magari inizia con una dieta crudista mantenendo anche le verdure e poi ascolta il tuo corpo per valutarne i cambiamenti.

    Il carico muscolare dipende dal tipo di lavoro fisico e dai carichi che fai e non propriamente dalla dieta.
    Più sei pulito e migliori rendimenti avrai.

    Nel nostro forum c’è una sezione sportiva

Comments are closed.