Sei un turbine di idee e di dinamismo? Collabora con Fruttalia!!!

64
7

Fruttalia è lieta di offrire la possibilità di collaborare a tutte le persone che hanno piacere di scrivere articoli, programmare eventi, gestire progetti.

Le idee ambiziose non ci mancano e invitiamo anche medici a strutturare con noi un progetto di ricerca con persone fruttariane o fruttaliane.

 

Se sei interessato o se credi di conoscere persone che potrebbero esserlo, contattaci o inoltra questa mail.

A presto!

 

Raw Food

Ubuntu Fruit

7 COMMENTI

  1. Ciao Angelador, i parametri andrebbero condivisi, tra sperimentatori e sperimentanti, e comunque ne possiamo parlare assieme anche sul forum fruttalia.

  2. Ciao Luca, ciao Silvio,
    sarebbe interessante rispolverare un progetto di cui abbiamo già parlato in passato, ossia di sperimentare direttamente ("scientificamente" direbbero molti) della dieta esclusivamente fruttariana e del digiuno sulle prestazioni atletiche. Non so se esistono già pubblicazioni italiane sull'argomento ma credo ci siano sicuramente "dietologi" (o "dietisti") che sarebbero interessati a tale indagine.
    Un caro saluto e complimenti per l'ottimo lavoro che state facendo.
    A presto
    Gianluca

  3. Ciao Gianluca, non credo che esistano pubblicazioni italiane sull’argomento.
    Magari si riesca a farle.
    Siamo in fase di ricerca per medici di mente aperta e desiderosi di confrontarsi e “dietologi” (o “dietisti”) che sarebbero interessati a tale indagine.
    Io personalmente a settembre farò delle mie ricerche e sperimentazioni personali sulla crescita muscolare con una dieta fruttariana.
    E poi dovrei fare degli esperimenti che mi hanno proposto di misurazione di massa muscolare, con uno strumento chiamato bioimpedenziometro.
    Ti farò sapere.
    Tutto il contributo che dai o che puoi dare sarà molto ben accetto. Grazie per aiutarci a seguire questo progetto e per la tua amicizia.
    Un caro saluto anche a te !
    Luca

  4.  

    Ciao Luca, 
    l'idea di questo studio mi è venuta l'anno scorso perché mi sono già sottoposto ad una sperimentazione analoga molto completa che ha registrato, nell'arco di 3 sedute avvenute a distanza di 7 giorni l'una dall'altra, le variazioni di una serie di parametri biologico-atletici che poi ti riferirò sottoposto a sforzo di corsa prolungata a velocità crescente.  La prima seduta era in condizioni normali, la seconda avveniva dopo una settimana di assunzione di 500 cl/giorno di succo 100% di rapa rossa bio e la terza dopo ulteriori 7 giorni d'interruzione di questa assunzione. L'obiettivo era verificare l'effetto di tale assunzione sul miglioramento delle prestazioni atletiche.I parametri analizzati erano la Frequenza cardiaca (media e massima), la V02max,  la produzione di anidride carbonica, il lattato (produzione acido lattico), la cinematica del passo (falcata, frequenza, durata fase aerea…) e la velocità massima di corsa. A margine di tale analisi ci hanno fatto anche la bioimpedenziometria e la valutazione di massa grassa/magra. Appena posso t'invio gli esiti del test ma non prima di averti rilevato anche una piccola incoscienza: l'ultimo test l'ho fatto con una piccola variante…3 giorni di digiuno dal 5° al 3° giorno prima di effettuare l'ultimo test.
    Non voglio intasare questo spazio ma credo che se riusciamo a trovare un piccolo gruppo di atleti sperimentatori potremmo valutare con questo amico una breve indagine preliminare su queste tematiche; anche lui è un runner ed una persona sensibile alle tematiche alimentari….tentar non nuoce.
    Ci sentiamo prossimamente per parlarne.
    Un caro saluto a tutti.
    Gianluca

  5. Assolutamente disponibile e anzi approfittiamo dello spazio per questi progetti che esiste già nel forum Fruttalia e si trova nei gruppi di studio, ma allo stesso tempo potremmo approfondire anche nella sezione sportiva , sempre del forum. Appena puoi ne parliamo anche a voce per telefono.
    grazie
    un caro abbraccio

  6. anche io sono interessato e darei il mio modesto contributo
    a divulgare ed approfondire queste conoscenze
    credo che il primo grande nemico sia l’ignoranza, che sostiene come sempre vari pregiudizi, fra cui l’idea del cannibalismo che per fare muscolo sia bene cibarsi di muscolo, per fare fegato mangiare fegato, ecc.
    abbiamo pero anche un altro nemico importante che ci condiziona, che è l’interesse che qualcuno ha che ci si ammali sempre di più…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here