Relazione incontro Ubuntu Marzo 2014

34
0

Ubuntu entra nella fase più pratica del progetto;…. nei mesi di Gennaio e Febbraio  Luca e Walter hanno effettuato un viaggio di circa 20 giorni in Brasile, percorrendo più di 700 km della costa di Bahia, visionando svariate zone e terreni valutando i molteplici aspetti pratici e legali.

E’ stato un viaggio intenso che ha portato alla luce nuovi aspetti utili, aiutando a scartare possibilità dimostrate sul campo inadatte così come prenderne in considerazione di nuove fino ad oggi non valutate.

Il viaggio è stato anche un occasione importante per entrare in contatto con realtà già presenti sul territorio, conoscere progetti interessanti e scambiare idee ed esperienze con persone del luogo che già stanno sperimentando uno stile di vita più semplice e vicino all’ideale del nostro progetto.

Uno degli aspetti più rilevanti nella valutazione della zona e del terreno si è dimostrato essere i “collegamenti” con i piccoli-medi centri, si è scelto di evitare zone isolate che non diano la possibilità di raggiungere in tempi ragionevoli le comunità vicine e i servizi di base. Questo aspetto è ritenuto essere importante sopratutto per il risvolto sociale che vuole essere dato ad Ubuntu, tenendo anche conto di una eventuale futura impostazione eco-turistica del progetto. Si è mantenuta la volontà di rimanere vicino ma non “sul” mare, sia per i costi che per eventuali aspetti pratici.

Si è valutato una distanza massimo di una decina di km dalla costa.  Inoltre lavorare sul campo è stato fondamentale per comprendere meglio quanto sia fattibile la gestione dei terreni, soprattutto riguardo l’aspetto “dimensione” piccola, media e grande del terreno.

Unendo questi e moltissimi altri aspetti valutati durante il viaggio, la zona che si è dimostrata essere maggiormente adatta alla creazione iniziale di Ubuntu è stata Porto Seguro, centro urbano divenuto Patrimonio Storico Nazionale, distante 700km dalla capitale Salvador. Sono luoghi dal clima molto caldo d’estate e temperato d’inverno, il turismo trova qui buono spazio grazie anche agli ottimi collegamenti, è presente a 3km dal centro della città un piccolo aeroporto internazionale e in generale buoni sono i servizi privati e di linea degli autobus.Avere vicino una città che offra tutte queste possibilità e servizi è un’ottima base da cui partire, tenendo anche in considerazione le eventuali necessità future.

Porto Seguro è stato l’antico approdo in cui sbarcarono gli “scopritori moderni” del Brasile guidati da Pedro Alvares Cabral e da cui partì la colonizzazione delle terre da parte dei marinai portoghesi, un particolare aneddoto che ha ulteriormente ispirato i fondatori nel tracciare in questo luogo le fondamenta del progetto e filosofia Ubuntu.

A seguito di questa decisione a Novembre si entrerà nel vivo della fase pratica del progetto, e i fondatori seguiranno sul territorio in prima persona l’acquisto del terreno avviandosi così al compimento dei primi passi necessari alla creazione di Ubuntu. Nei prossimi mesi continuerà il lavoro qui in Italia di coordinamento e sviluppo.

Ci siamo riuniti a Venezia poche settimane fa per approfondire gli scambi decisionali, mentre appuntamento global nazionale al prossimo Rome Fruit Fest 2014 che si terrà in data Domenica 25 Maggio avremo un incontro/confronto scambio aperto in cui si potrà discutere insieme degli sviluppi avvenuti fino a quel momento, ci sarà spazio inoltre per eventuali domande ed approfondimenti insieme al gruppo fondatore. Per chi volesse continuare a seguirci vi lasciamo i nostri contatti:

Articoli dedicati al progetto Ubuntu su Fruttalia.it 

Sito ufficiale Ubuntu http://ecovilaubuntu.wordpress.com/

Indirizzo E-mail:  ecovilaubuntu@gmail.com

luca-brasile

Raw Food

Ubuntu Fruit
CONDIVIDI
Articolo precedenteFruttarismo Tropicale razionale (FTR ) e progetto Ubuntu
Articolo successivoIl giorno che morirò ….
Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva. Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana. Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo) Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here