Pulizia interna e magrezza.

618
19

Dopo il precedente articolo sulla magrezza, ho riflettuto su quanto sia importante, per chi inizia un percorso crudista fruttariano, gestire un problema come la magrezza, sia  a livello fisico che psicologico.

Non mi riferisco alla magrezza ideale,  quella della forma perfetta, di un fisico asciutto, magro, ma con i muscoli ben delineati. Mi riferisco alla magrezza che in transizione fa apparire deboli e malaticci, nonostante abbiamo molte più energie. Cercherò di semplificare il perchè avviene questo, spiegandola meglio in questo articolo.

La dieta vegetale fruttaliana o dieta crudista fruttariana:

 Con una dieta ideale completamente vegetale, il corpo inizia a dimagrire,  a ripulirsi, elimina le sostanze inutili che aveva messo da parte, se ne disfa proprio perchè non più utili e perchè il corpo approfitta dell’opportunità, come se passasse un camion della nettezza urbana in cui noi gettiamo tutta l’immondizia(tossine ,scorie, muco secco) che avevamo “stoccato” per vari motivi 

Il corpo perde peso, dimagirsce, e i tessuti si liberano dell’immondizia alimentare degli anni da onnivoro.

Ma i tessuti non hanno ancora ripreso la loro normale attività, devono completare il processo,  e molte tossine  rimangono in circolo, specie se la dieta non è equilibrata o interamente crudista. L’aspetto (temporaneo)può non essere dei migliori, specie se l’età è avanzata, e specie le scorie accumultae sono molto maggiori rispetto a un giovane (che ha avuto meno anni per intossicarsi).

E’ come se nella nostra casa  venisse usato come accumulatore di oggetti di tutti i tipi, per anni e anni, senza mai liberarsene oppure  liberandosene salturiamente, in misura inferiore a quello che immagazziniamo.

In questa  metafora, immaginiamo che la casa sia il nostro corpo (Il tempio della nostra essenza),e  immaginiamo che, sin da quando vi abitiamo, abbiamo avuto un paio di stanze in cui mettiamo  i nostri scarti, di cose che non ci servono, una parte dei nostri rifiuti. Altri rifiuti, invece , verranno normalmente gettati negli appositi contenitori esterni.

Ora immaginiamo che  queste stanze siano un minimo elastiche, e si espandano a seconda del loro contenuto che aumenta, ma non all’infinito.

A un certo punto della nostra vita, decidiamo di fare le pulizie e apriamo le porte di queste stanze o la natura lo farà per noi con i metodi conosciuti come malattia. L’immondizia invaderà la casa e dovremmo essere pronti a ripulirla per bene, con tutti mezzi possibili, sopratutto perchè gli odori malsani di chiuso e stantio, invaderanno tutto il resto della nostra casa , e potranno venire scarafaggi, topi, e altri animali che la natura manda per aiutare a eliminare quei rifiuti.

In realtà, la stessa cosa succede al corpo, anche se poi le reazioni variano da persona a persona, a seconda della sua storia personale. In pratica, quando, dopo anni di disinteresse ce ne occupiamo, il corpo reagisce e ci libera di ciò che avremmo dovuto liberarci a suo tempo.

il corpo si svuota, si auto spreme nei suoi tessuti,come spremendo una spugna(per questo si usa dire di bere molto), per lavare le tossine e le scorie drenandole in grandi quantità fuori al corpo.

La frutta aggiunge potere maggiore alla semplice acqua in quanto mineralizzata e biodisponibile quindi più efficace per rimuovere tutte le impurità , specie dopo un digiuno.

Quello della pulizia per la frutta, non è il suo scopo principale, ma aiuta  a normalizzare naturalmente un sistema squilibrato affinchè riprenda a funzionare come dovrebbe, come madre natura vorrebbe.

 

Ora , cosa succede a livello psicologico quando vi dicono ….ma quanto sei magro? ma come sei pallido , sei cambiato? stai male? etc etc. Voi avete più energie, ma il vostro corpo, in apparenza,ancora non lo dimostra .

Ricordate e pensate allo sforzo immane che il vostro corpo sta facendo per rimuovere tutte le ostruzioni, anche microscopiche dal vostro corpo spremendolo attraverso il dimagrimento.

E’ una fase spesso necessaria, ma comunque lo ripeto transitoria, che ci porterà a un nuovo livello operativo di benssere.

 

Se non siamo circondati da amici sullo stesso cammino, che possono confortarci , ci può predere lo sconforto e riprendiamo a mangiare sostanze “ingrassanti” e mangiamo di nuovo cereali, patate etc

A quel punto la disintossicazione e la liberazione delle zone termina, e riprende a essere occupata da nuove sostanze di rifiuto che il corpo non riesce a digerire .

Tossine e zone adipose

Le tossine sono spesso bloccate in alcune zone del corpo e isolate dagli organi vitali e sospese racchiuse quasi sempre in zone grasse che il corpo crea appositamente.

Quando questo grasso viene  a mancare a causa di una dieta povera di grassi, e del dimagrimento , queste sono liberate , e come se nella metafora precedente della casa-corpo, le stanze che trattenevano i rifiuti crollassero improvvisamente, liberando così scorie e tossine, che andranno in circolo  a fare danni acidificando pelle, denti, capelli e quant’altro riescano a trovare

Rimedi

Bere molto , sopratutto mineralizzanti naturali come le centrifughe ben filtrate.

Per  i motivi succitati, e per rallentare il dimagrimento in modo armonico, non escludere del tutto i cibi ricchi in grassi, in transizione, scegliendo quelli vegetali, fra cui, per esempio, olive e avocado, o con amidi vegetali come banane, o patate cotte (da mangiare assieme a molte verdure)  .

Rilassarsi, passeggiare in campagna o in un parco con molti alberi .

Prendere sole e stare all’aria aperta il più possibile.

Fare attività fisica moderata, ma potenziare i muscoli per dare un migliore aspetto e favorire anche disintossicazione attraverso un aumento della circolazione.

Buona pace e benessere a tutti

Luca


Ubuntu Fruit

19 COMMENTI

  1. > Non escludere i grassi, che siano olive, avocado,
    Scusa non mi è chiaro il significato di questa frase: non escludere i grassi a parte questi, oppure escludere tutti i grassi a parte questi…?

  2. Ciao Andrea, hai ragione non era chiaro.
    Volevo dire che, fra tutti i grassi vegetali, quelli sono i meno dannosi, anche se sulle olive io non abuserei o comunque le laverei sempre con molta acqua per togliere il sale aggiunto, o le pulirei con bicarbonato di sodio, per sciogliere gli acidi, se sono quelle inscatolate.
    Grazie per avermelo fatto notare.

  3. Ciao Luca,dopo aver letto il tuo libro sto provando di nuovo col crudismo…scrivi veramente bene,complimenti.è verò sto dimagrendo,ma fare palestra mi sta aiutando a mascherare e darmi buone forme…anzi forse migliori perchè più definite…il problema si nota di più da vestito che a torso nudo infatti,quando la maglietta sta un po larga..comunque insisto visto che mi sento benissimo! Una cosa volevo chiederti,quanto pesano una pizza e un gelato vegano in compagnia una volta alla settimana,se per tutti gli altri pasti mantengo un regime fruttariano/crudista?

  4. Ciao Mark, grazie per iltuo commento e per i tuoi complimenti.
    La palestra e alcuni esercizi specifici, sono utilissimi per sviluppare i muscoli e la forza, ma ricordati sempre quando se ti senti stanco riposati (la migliore disintossicazione necessita di riposo).
    Per i vestiti larghi, pian piano potresti cambiarli oppure farteli stringere da una sarta. 🙂
    Mentre se mantieni un regime fruttariano/crudista e ti concedi una pizza o un gelato vegano in compagnia una volta alla settimana, non è assolutamente un problema, anzi mi sembra che sei già avanti con ritmi molto elevati. Bravo!Penso poi se continui su questa strada quella pizza e quel gelato si trasformeranno in cibi fruttuosi. Su questo tema ne abbiamo anche parlato nel forum nella sezione alimentazione, nel post : “Lode allo sgarro ?” Ci sono delle interessanti testimonianze e potresti anche raccontarci la tua. 🙂 Grazie ancora.

  5. Ciao Luca, l'articolo è molto interessante e chiaro, spero di trovare la costanza e concedermi un periodo di crudo:)

  6. Ciao ragazzi, grazie per l'articolo. C'è bisogno di sentirsi vicino a qualcuno che sta facendo il tuo stesso percorso, soprattutto se tutti quelli che ti conoscono pensano che tu, che eri già magro prima, non avessi bisogno di fare "diete dimagranti". Continuate così

  7. Carissimo Luca.
    Dopo avere letto diversi libri compreso il tuo ho fatto il grande passo.
    Sono Fruttariano dal 28 Agosto.
    Solo Frutta fresca senza sgarrare mai.
    Ero Vegetariano da dieci anni e Crudista da quattro.
    Solo che non mi sento ancora in forma perfetta.
    Mi mancano ancora parte delle forze e del fiato che avevo prima.
    Mi domandavo quanto tempo ci vorrà più o meno nella mia situazione per tornare al Top,
    Tieni presente che ogni giorno pratico un'ora e mezza di Yoga per i fatti miei ed in più i giorni dispari un'ora di Yoga con il mio Insegnante ed i giorni pari un'ora di Palestra Attrezzistica.
    Ginnastica ed anelli, parallele, cavallo ecc…
    In tutto questo ho cinquantaquattro anni.
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua risposta
    Un abbraccio.
    Armando.

  8. Ciao Armando, grazie per seguirci , il tuo cammino è molto interessante, sopratutto i tuoi 4 anni da crudista che io non ho fatto.
    Nel mio periodo vegan di 5 anni , mangiavo molto cotto…..ma è giusto così…ognuno ha un suo cammino differente.:-)))

    La forma perfetta dipende da molti fattori. Il tuo corpo si sta ristrutturando ed ha bisogno di tranquillità e riposo.
    Concediti più calma negli esercizi e4 più pause fra un eserizio e l’altro respirando profondamente e comunque complimenti per i tuoi 54 anni..
    La pulizia interna è il fondamento primario per una buona energia, ma per ripulirsi e riadattarsi al nuovo stile devi dare tempo al tuo corpo.
    L’attrezzistica, è fantastica ginnastica ed anelli, parallele, cavallo, e sbarra sono anche la mia passione, pensa che a casa mi sto costruendo dei mini anelli per braccia e spalle.

    Concentrati poi su cosa mangi e come abbini i cibi(anche la frutta può essere mal combinata, meglio sempre una per volta)
    Tienimi aggiornato.
    Un abbraccio
    Luca

  9. Grazie Luca per la risposta.
    Hai equivocato o mi sono espresso male io.
    I miei quattro anni sono da Vegano cucinante e non da Vegano Crudista.
    Per tutto il resto continuo a sperimentare.
    Sono un pò preoccupato.
    Il 9 Ottobre parto per questo viaggio:
    http://www.viaggiavventurenelmondo.it/nuovosito/viaggi/schedeviaggi/7590.php
    E non vorrei avere problemi.
    Il viaggio è molto duro ed è stato programmato da tempo ergo non posso e non voglio rinunciarci.
    Mi sto portando un grossa quantità di datteri come fonte di energia alternativa.
    Se sopravvivo ti farò sapere.
    Armando.

  10. Hai pienamente ragione!
    Ho appena riletto.
    Ho sbagliato a digitare.
    Lapsus Freudiano.
    Quattro anni da Vegan.
    Perdonami l'errore.
    Armando.

  11. Ciao Luca,
    quando scrivi: “Bere molto , sopratutto mineralizzanti naturali come le centrifughe ben filtrate.”

    mi puoi fare qualche esempio di centrifuga adatta, insomma, qualche ricetta.
    Grazie

  12. Ciao, l’idea è che una dieta liquida sia molto migliore se allo stesso tempo remineralizza , ma dipende dallo stato fisico individuale, cioè da quanto tempo abbiamo acidificato il nostro corpo con un alimentazione errata o in eccesso.
    Io uso le mela in tutti i centrifugati, a volte gli abbino il sedano verde, (mi piace il gusto che ne esce fuori). Comunque ritengo il succo di mela uno dei migliori e più dolci. Anche il succo di uva è ottimo, o quello di fragole e mela(ma solo nel periodo giusto primaverile.
    Un altro succo vegetale utile è quello ddi mela con le foglie ricchissime di clorofilla del cavolo nero.

  13. Anche io uso spesso le mele e l’uva ma mi rendo conto che più di 3 dl il mio corpo fa fatica. Forse troppi zuccheri introdotti velocemente non riesco ancora a gestirli bene. Proverò a combinarli col sedano e vedere se andrà meglio. Grazie Luca.
    Ps: ho finito Fruttalia e mi é piaciuto molto.

  14. Grande Luca!! Bellissimo articolo molto interessante.
    Io sono proprio quello che tu descrivi, molto magro(neanche 60kg) e in questo periodo abbastanza pallido con delle brutte occhiaie. Sono in fase di transizione, sto cercando di alimentarmi più crudo e fruttariano possibile, dopo parecchi sgarri nel periodo invernale. Purtoppo però nonostante l’alimentazione buona continuo ad intossicarmi con le sigarette, e di questa cosa ci soffro molto perchè vorrei buttare via quello schifo ma non ci riesco, è come fosse più forte di me. Ma sono fiducioso, credo di potercela fare per tornare ad avere un bell’aspetto e una salute migliore. Ce la sto mettendo tutta ma non sono ancora riuscito a disintossicarmi completamente. Saluti a tutti!

  15. Ciao, Luca. La centrifuga deve essere per forza manuale? Io ho una moderna, siccome ho saputo che se nel processo di spremere la frutta si superano i 40 gradi, il succo cosi spremuto non solo che perde delle proprietà, ma che può essere addirittura dannoso per il nostro corpo, è vero? Grazie, Loredana

  16. Ciao Loredana,
    e grazie… diciamo che il frutto a morsi è l’opzione migliore, subito dopo vengono gli estrattori , che a differenza delle centrifughe non spezzettano il frutto, ma lo spremono estraendone il succo a bassa velocità e quidni senza sviluppo di calore.
    Sono la migliore soluzione per mantenere intatti, quasi tutti i principi attivi della frutta e verdura.
    Stiamo promuovendo dei GAS gruppo di acquisto solidali per promuoverne uno che riteniamo sia il migliore per un rapporto qualità prezzo.
    Questo l’ultima discussione sul forum fruttalia
    http://www.fruttalia.it/forum/viewtopic.php?f=22&t=666
    Ciao Luca

  17. Ciao Luca,
    Bellissimo articolo soprattutto perché spiega i processi che il nostro corpo mette in atto in certe situazioni.

    Un ragazzo ha scritto di avere delle occhiaie, capita anche a me, ormai da un mesetto, ho letto che sono correlate ai reni o alle surrenali, io effettivamente bevo poco, non ho granché sete da quando sono vegan crudista, da agosto. Mi sapresti dare qualche spiegazione?
    Grazie,
    Antonella

LASCIA UN COMMENTO