Paleo dieta Vegan

437
0

La Paleo Dieta è un regime, alimentare e talvolta uno stile di vita, ispirato alla presunta vita dei nostri antenati “paleolitici” ; in pratica frutta, vegetali e pesce e carne cruda. Ha dei punti di forza per noi, come il crudismo frutto-vegetale, e dei punti deboli per la salute con il consumo di prodotti animali.

Secondo alcuni, la Paleodieta che imita l’alimentazione dei nostri antenati potrebbe aiutarci a restare in buona salute con più energie. In pratica si tratta di mangiare cibo più sano e crudo, ma anche eliminare cereali, zuccheri e tutti i prodotti inscatolati, elaborati e trasformati. Ma anche fare più movimento fisico intenso e continuo. E fin qui condividiamo in pieno il ritorno all’alimentazione”naturale”, ma da un altro punto di vista rigettiamo ovviamente che l’uomo abbia bisogno di cibarsi di carni di animali in quanto inadatta alla nostra fisiologia umana.

frutta esoticaL’idea e la proposta di questo articolo è prender il “buono” che c’è in questa dieta, e togliere quello che a nostro avviso non combina con la nostra fisiologia umana.            Non abbiamo la presunzione di creare o fornire chissà quale programma meraviglioso fatto di regole e schemi da seguire, in primis non sappiamo realmente, ed esattamente, cosa mangiassero i nostri antenati, ma possiamo però riprendere un approccio sano verso il cibo e in modo etico.

Possiamo quindi innanzitutto dire che la quantità di cibi crudi era per forza di cose  in netta prevalenza e questo è quello che consigliamo, in quanto ci piace pensare e promuovere che il nostro cibo sia quello (di nostro gusto), che può essere mangiato anche crudo. Per esempio, le paste ed i cereali non possiamo mangiarli crudi ( a meno di non avere una stupefacente digestione Super Power), e di fatto prima dell’agricoltura non era neanche facile solo immaginare di coltivare cereali stoccarli renderli farine, cuocerli etc.    Molto più pratico e facile  cogliere frutta dagli alberi, ortaggi o bacche.

Importante dire che più che chiamarla dieta dovremo pensarlo come uno stile di vita, che ricalcare il “vivere” dei nostri antenati, e quindi non solo alimentazione, ma anche molto esercizio fisico, camminate, ma anche ritagliarsi un numero adeguato di ore di sonno e di relax.

Ecco i punti positivi

  • Si mangia solo quando si ha fame e non a orari prestabiliti
  • Si evitano cibi industrializzati ed elaborati
  • Si mangia un buon quantitativo di alimenti freschi di frutta e vegetali.
  • Si fa molta attività fisica

E i punti negativi :

  • Consumo di carne pesce e altri prodotti animali.
  • Eventuale fanatismo senza flessibilità

Questo articolo non ha la pretensione di fornire chissà quale forma miracolosa di dieta rivoluzionaria, ma semplicemente una proposta esperienziale per tutti coloro che fanno sport, o semplicemente che cercano una vita naturale con un buon metabolismo.

Praticamente ecco una versione classica rivista in chiave vegan naturale;

Alimenti da eliminare

  • Latte e tutti i suoi derivati
  • Cereali e Farinacei (Pasta, Pane, Biscotti, prodotti da forno, prodotti lievitati, etc.)
  • Zucchero e prodotti con zuccheri aggiunti
  • Legumi (Le arachidi e i fagiolini sono legumi)
  • Prodotti lavorati ed industriali di ogni tipo
  • Alcool
  • Frutta tropicale se non si vive ai tropici
  • Sale aggiunto, al limite preparate e usate sale di sedano
  • Non va consumato nessun alimento che deve subire un processo tecnologico per essere consumato: gli alimenti che di base non possono essere mangiati crudi non sono adatti alla nutrizione umana

Alimenti da favorire

  • Verdure
  • Frutta (Moderate quantità. Preferibilmente solo a colazione o comunque nella prima parte della giornata)
  • Patate cotte al vapore(quantità adeguate a seconda del peso)
  • Semi e Frutta Secca Lipidica: Mandorle, Lino, Pistacchi, Anacardi, Semi di Girasole, Semi di Zucca, Sesamo, Noci. . (Attenzione le “Noccioline Americane” sono un legume e sono tra gli alimenti sconsigliati). Il problema comunque non è mangiare qualche noce, ma resistere alla tentazione di far fuori un sacchetto…
  • Olio Extravergine di Oliva o di Lino o di Noci
  • Spezie ed Odori
  • Thè Verde, Guaranà, Yerba Mate

Alimenti extra eventuali

  • Alghe in foglie e polvere come Spirulina
  • Stevia o altri dolcificanti naturali vegan (miele per vegetariani)

Alcune curiosità

C’è chi si è inventato la paleo pizza dove, al posto della farina tradizionale c’è quella di mandorle. Ma c’è anche chi la fa con farina di Tapioca, o farina di Cocco.

 

 

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti Raw Food
CONDIVIDI
Articolo precedenteLa creazione delle specie e dei cibi
Articolo successivoFettuccine di Carote al Pesto vegetale (100 % Raw vegan)
Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimentatore di rimedi integrati e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Ideatore del Bio Movimento Ri-Evolutivo, integrato con alimentazione Fruttaliana. Ideatore e Co-fondatore del progetto Ubuntu per Ri-Evoluzione Armonica Umana, applicazione di scelte ecologiche, indipendenza sistemica, auto-creazione energetica e studio di umanità e spiritualità. Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo) Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here