Lode all’albero!

306
7

L’albero, è il grande maestro, il grande amico, dell’uomo, del pianeta terra e di tutte le specie animali, è l’anima reale della terra. Egli è espressione generosa verso tutte le forme di vita, è armonia naturale allo stato più puro.

Ama senza chiedere nulla ed è felice di donarci i suoi frutti.

Noi lo aiutiamo a mantenere e divulgare la vita, creando lo scambio frutta/semi,

Lui crea e mantiene a tempo indefinito le sue incredibili energie all’interno di minuscoli semi, rispetto alla grandiosità del suo essere.

E’ l’ amico per eccellenza, per chi sa “vedere e sentire”

E’ il compagno, ideale nei nostri sogni.

La sua composizione statica è apparente, ma lui si muove ed evolve, assieme al pianeta stesso.

I doni e i benefici che ci offre, ci accompagnano da sempre, nella storia umana.

E’ l’ essere più utile e forse per questo il più evoluto che io abbia conosciuto in questa vita.

Ci sono alberi che danno frutti,  e quelli che non ci forniscono diretto per la nostra specie, ma in un modo o nell’altro, sono tutti utili per la vita su questo pianeta in varie forme.

Mantengono saldo e stabile  il terreno,con le loro radici.

Offrono protezione a tutte le specie terrestri, riparo dal sole, con la loro ombra, rifugi (per le specie più piccole) dimore per le specie più grandi come le scimmie.

Preparano la frutta sintetizzandola, in forma condensata, dalle acque del terreno e dall’energia del sole.

Ci forniscono quindi cibo di vari tipi e in grande quantità, che noi in forma simbiotica aiutiamo a divulgare gettando i semi lontano dalla sue radici, dopo averne mangiato la polpa.

Le loro radici sono come una rete che mantiene la terra nel suo interscambio di nutrimenti.

Ci sono alberi che rigenerano e purificano il terreno come i cipressi(non a caso si piantano in zone come i cimiteri) o quelli che prendendo poco dal terreno, ma danno molto, come gli olivi.

Essi vivono con noi, ma sono molto più saggi ed esperienti di noi, vivendo su questo pianeta da molto prima di noi e di tutte le altre specie animali.

Ci hanno preparato un habitat sano in cui vivere e respirare , hanno contribuito a formare l’aria e tutt’ora la filtrano la puliscono e rigenerano con le loro foglie.

Vivere vicino a loro crea un interscambio di energie, rigenerante.

Le persone più longeve e più in salute, sono quelle che vivono vicino agli alberi, o comunque in zone con molte piante.

Aiutiamoli e rispettiamoli con amore,  riconoscenza e gratitudine.

Amiamoli di più gli alberi, piantiamoli, custodiamoli, abbracciamoli, re-impariamo a sentire le loro energie e i loro messaggi di amore verso di noi per la nostra sopravvivenza e quella di questo pianeta.

L’albero è la connessione più spirituale  che possiamo immaginare, un simbolo alchemico di trasformazione delle energie.

Le radici nelle terra, assorbono l’acqua,  il tronco e i rami, e i fiori disperdono i loro profumi al vento e allo stesso tempo,   le fronde le foglie, e i frutti  maturano nel fuoco solare.

ACQUAARIA TERRA FUOCO

Sulla importanza dei nostri amici vegetali vorrei citare questo estratto di Franco Libero Manco : 

LA MAGNIFICENZA DELL’ALBERO

Abbattere un albero è come frantumare un’antica opera scultorea

 L’albero più di ogni altra creatura contribuisce al mantenimento della vita sulla terra. Distrattamente guardiamo un albero e raramente  apprezziamo la sua bellezza e la sua immensa importanza biologica. Bello, maestoso, benefico.  Le sue radici abbracciano la terra in un connubio inseparabile; la sua forza sfida gli uragani; dai suoi rami, come mani protese verso il cielo, sgorgano foglie multiformi che catturano i raggi cosmici e solari; paziente accoglie nidi di uccelli e folle passeggere di volatili. Lo stormire delle fronde, dalle mille forme e differenti colori, giocano col vento in un delicato concerto sinfonico; all’ombra della sua chioma uomini e animali trovano riparo e sollievo. Quando a primavera si orna di fiori è come una sposa nel giorno delle nozze e i suoi frutti sono dono sublime per il banchetto degli invitati alla mensa della vita.

L’albero è molto più di un’opera monumentale di pietra, è una vera e propria cattedrale vivente,  capace di trasportare a decine di metri di distanza, dalle radici all’ultima foglia, la sua linfa vitale. Senza l’albero e i suoi fratelli arbusti, indispensabili per il rinnovamento dell’ossigeno della nostra atmosfera, non ci sarebbe vita sul pianeta. Tutto vive  solo in virtù delle piante, tutta la vita  dipende dell’universo vegetale dal quale si nutrono gli animali erbivori e dei quali, purtroppo, si nutrono gli animali carnivori. L’albero vive anche senza l’uomo, ma l’uomo senza l’albero non potrebbe vivere. Il carbonio atmosferico è in gran parte assorbito dalle piante, principalmente dalle loro foglie, e dalle alghe degli oceani. In cambio sprigionano ossigeno, generosamente gratuitamente, per purificare la nostra atmosfera.

Questi sono alcune delle ragioni per cui è stato scelto l’albero dai mille frutti,  per il libro e il metodo Fruttalia

Spero che dopo aver letto questo articolo osserviate con spirito diverso gli alberi che incontrerete.

E penserete in modo diverso alla loro incredibile generosità e la funzione che hanno per noi, per tutte le specie viventi  e per tutto l’ecosistema terrestre.

Raw Food

Ubuntu Fruit
CONDIVIDI
Articolo precedentePulizia interna e magrezza.
Articolo successivoRome Fruit Fest 2011

Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva.
Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana.
Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo)
Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

7 COMMENTI

  1. Ciao Luca, congratulazioni, è semplicemente una poesia meravigliosa, ingloba in se tutti i significati più importanti della vita di tutte le specie di vita esistenti, eppure non-ostante quello che ci danno, molte persone li prendono a mannaiate, a segate, a fucilate, li forano con un trapano e iniettano veleno all'interno del foro e, quando non basta gli danno fuoco. Che orrore che fa certa gente. Congratulazione di nuovo.
    Giuliano
     
     
     

  2. Ciao Luca, complimenti per aver trattato l'argomento in modo semplice, completo e conciso. Io mi sento più legato al mondo vegetale da quando ho letto il libro La vita segreta delle piante, di Peter Tompkins e Christopher Bird, di cui ho scritto una recensione qui: http://epineo.blogspot.com/2011/04/primo-post-omaggio-alle-piante.html.
    È incredibile scoprire quanto le piante siano evolute spiritualmente, probabilmente più di noi umani.
     
     
    A presto, ciao!
    EpiNeo

  3. la meravigliosa freschezza delle tue parole hanno il profumo della frutta e della verità……spero di vivere a lungo perchè sono immersa nel meraviglioso verde della vita….albero respiro dell eterno…grazie….<3<3<3

  4. […] Una pianta, un albero attraverso le loro radici,  estraggono, assorbono, metabolizzano e trasformano dalla terra, i minerali che incontrano  e li rendono biologicamente disponibili per noi e altri animali fruttaliani  che si cibano di frutta e vegetali.  Ed è per questo che credo che l’albero sia il vero miglior amico dell’uomo come scrissi nell’articolo sugli alberi: Lode all’albero ! […]

  5. […] Una pianta, un albero attraverso le loro radici,  estraggono, assorbono, metabolizzano e trasformano dalla terra, i minerali che incontrano  e li rendono biologicamente disponibili per noi e altri animali fruttaliani  che si cibano di frutta e vegetali.  Ed è per questo che credo che l’albero sia il vero miglior amico dell’uomo come scrissi nell’articolo sugli alberi: Lode all’albero ! […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here