La creazione delle specie e dei cibi

36
0

Immaginate un gioco in cui siete  dei creatori potenti giusti e saggi e sopratutto infinitamente buoni,  immaginate  di avere un pianeta a disposizione e di creare delle specie animali fra cui l’uomo.

Non importa il motivo per cui lo fate, ma l’obiettivo del gioco è far evolvere queste specie e seguirle amorevolmente nella loro evoluzione.

Quindi iniziamo a lavorare……..dunque…. ogni animale dovrà avere il suo cibo a seconda del suo forma della sua struttura o forse sarebbe meglio partire dal creare il cibo per formare la specie che ne sara nutrita, questo dipendera dalle vostre abilità tecniche o preferenze.

L’uomo avrà 2 braccia e 2 gambe, non avrà branchie, per nuotare ne ali per volare, ma avrà un grande potenziale evolutivo per creare tutto cio dui cui ha bisogno ed evolvere in armonia con il creato.

Che cibo preparereste all’uomo …..hamburger  e patatine ? tramezzini ? Merendine imballate nella plastica ? Pasta asciutta, dolci caffè ? Riso ? Sono un po troppo complicati da preparare giusto ?  Bisognerebbe costruire fabbriche , avere macchinari  che poi toglierebbero nutrienti ed energie preziose ai cibi. E molti di questi cibi dovrebbero anche esser cotti giusto ? Dovremmo fornire nelle case per l’uomo delle cucine o comunque delle forme di fuoco  e poi dei frigoriferi per conservarli.

Vi immaginate quest’uomo quanto dovrebbe lavorare per produrre  preparare questi cibi ? Troppo complicato anche per il creatore che dovrebbe pensare in modo ecosostenibile. In realtà in questo gioco di creatori ,  vince chi riesce a  non metterci piu le mani e fare in modo che sil sistema si regga da solo per milioni e milioni di anni.

Nel modo sopra descritto con quei cibi artificiali, e con tutta la oro preparazione,  invece l’uomo consumerebbe rapidamente tutte le risorse del pianeta distruggendolo in poche centinaia di anni.

Probabilmente invece trovereste il modo di offrirgli il cibo  attraverso le piante già esistenti che filtrano l’acqua dal  terreno e assorbono e trasformano l’energia del sole. E che in piu con la buccia offrono una protezione migliore di qualsiasi imballaggio plastico e sopratutto biodegradabile naturalmente .

Questo cibo è gia biodisponibile dato che abbiamo un pianeta già formato a disposizione a cui magari potremmo dare anche un nome…diciamo di chiamarlo Gea oppure semplicemente Terra.

Questo pianeta è formato da acqua ma anche da  molta terra (da cui il nome) su cui sono nati grandi alberi generati da piccoli semi dotati di grande vitalità che a loro volta generano altri semi coperti da una protezione di polpa succosa coomestibile  che abbiamo resa dolce affinchè possa essere cibo gradito e piacevole per le specie animali fra cui l’uomo che mangiandone l’esterno getteranno poi i semi lontano dall’albero favorendone così la propagazione di nuovi alberi, e cosi non mancheranno mai cibo e nutrimenti.

E cosi l’uomo potrà avere tempo e spazio per evolversi naturalmente con la frutta, meraviglioso cibo per l’uomo etico, semplice, ecologico e di  buon senso per  qualsiasi buon creatore.

Lode al creatore saggio e pace e bene a tutti i figli del creatore,

Buona frutta.

Luca Speranza

Raw Food

Ubuntu Fruit
CONDIVIDI
Articolo precedenteConferenza La dieta fruttariana 27 nov.2010
Articolo successivoPerchè l’uomo beve latte vaccino?
Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva. Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana. Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo) Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here