Frusmesi, (green cosmetic)

110
2

Salve a tutti, ecco un introduzione / presentazione della Frusmesi , un  lavoro pratico teorico  di approfondimenti che Valerio Paolini sta facendo con prodotti naturali…

Un idea di base semplice, con molte proposte, che cambiano il nostro punto di vista su come prenderci cura di noi stessi naturalmente e che ci avvicina passo a passo a quel modo di vita naturale  verso cui  tornare.

La stiamo creando, approfondendo e  provando  in prima persona qui a Roma, da bravi “piccoli alchimisti” e ci sta dando molte soddisfazioni.

Ma merita di essere intesa anche come gruppo di studio grazie al vostro supporto …su risultati,  idee e consigli, qui nel forum di Fruttalia

Ho inserito nell’articolo i primi 4 video, realizzati assieme a Valerio, con la promessa di farne molti altri per spiegare praticamente i procedimenti,
httpv://www.youtube.com/watch?v=d4u0k95J97U

—————————————————————–
Innanzitutto benvenute e benvenuti nel mirabolante mondo della “frusmesi” (frutto-cosmesi anche se in realtà si può usare anche la verdura).

L’idea nasce dalla semplice constatazione che la frutta così come la verdura hanno una loro “pelle”. Per convenzione noi la chiamiamo “buccia” ma in realtà attraverso questa parte esterna assorbono e rilasciano varie sostanze. In poche parole respirano. Proprio come noi .

Allora dato che nutriamo la pelle dall’interno perchè non applicare le STESSE sostanze e principi attivi anche dall’esterno? Mi sono detto: “la loro “pelle” sulla nostra pelle e la loro “linfa” nella nostra linfa!

Inoltre di recente ho letto che sia i polifenoli (antiossidanti presenti nella frutta) sia la clorofilla hanno un blando potere detergente per cui si possono usare sulla pelle.Da lì è iniziata la mia sperimentazione e non sono più tornato indietro….
Con questo NON dico di non lavarsi più. Anzi….bisogna usare sostanze che riportino la pelle a respirare, a idratarsi e a detergersi SENZA sgrassare ed eccitare le ghiandole sebacee. Il sebo è di fatto il MIGLIORE lubrificante della pelle e dei capelli e per quello il corpo lo produce ma se uno si sgrassa troppo allora le ghiandole sono costrette ad un superlavoro. Lavandosi in maniera naturale invece la pelle risulta fresca, idratata, e poco sgrassata. Quel tanto che basta per togliere l’eccesso di sporco…

Ok non dilunghiamoci troppo ed entriamo subito nel vivo delle ricette. NB: i risultati NON sono immediati come con i prodotti chimici ma ci vuole tempo, costanza e PAZIENZA.Dipende sempre dal nostro personale stato interno (nd.luca)

Alcuni forse vedranno già qualche risultato dalla seconda/terza volta. Altri invece dopo qualche settimana ma vi assicuro che Madre Natura si prenderà cura di voi tanto quanto voi vi prenderete cura di lei
Se vi va potete sperimentare una di queste ricette:

Volto e mani:
Le inumidite, mettete qualche goccia di olio di oliva extra vergine nelle mani e massaggiate i palmi e il dorso, poi aggiungete succo di limone possibilmente spremuto con tutta la buccia per l’olio essenziale e lo passate tra le mani continuando a massaggiare per bene. Subito dopo passate questo “impasto” con le dita sulla pelle del volto (ancora umido ) e continuate a massaggiare con movimenti verticali e orizzontali “a onde” cercando di staccare le pelle dal volto. Lasciate il tutto su per 10/15 minuti e poi sciacquiate con acqua fredda e tamponate con un asciugamano.

Scrub della cute o della pelle del volto con la frutta:
Con le mani o uno spruzzino (tipo quelli per stirare) si bagnano i capelli o la pelle del viso
Si prende la buccia del cetriolo o della mela e la si “mastica” con la punta delle dita nella parte interna.
In pratica premendola leggermente con i polpastrelli vedrete qualche goccia di succo venire fuori. Prendete la buccia a pezzetti e la strofinate delicatamente sulla cute dividendo i capelli a ciocche oppure passandola direttamente sulla pelle del viso umida come se fosse un batuffolo di cotone. Lasciate su 10 minuti e poi vi sciacquate.
NB: per comodità potere fare entrambe le cose e poi vi fate una doccia.

Per il corpo:Frizioni con il latte di cocco
Se usate il cocco potete ogni tanto penderne un pezzo (più o meno grande quanto il palmo di una mano ) e lo mettete nel frullatore con una tazza di acqua. Lo frullate per un paio di minuti e poi lo filtrate con un sacchetto di tela (va bene anche un vecchio calzino). Estraete il latte e lo mettete in una coppetta o tazza. Prima di fare la doccia, prendete il fondo del sacchetto di tela (pieno ancora della polpa di cocco) lo bagnate leggermente nel latte e lo strofinate sulla pelle di tutto il corpo come fosse una spugna frizionando bene. Una volta terminato vi lavate come di consueto (possibilmente evitando di usare il bagnoschiuma ma usate un sapone naturale ) Frizioni con la buccia di limone o agrumiPotete usare la parte interna della buccia del limone come una spugna e vi fate frizioni sulla pelle del corpo. NB: occhio alle parti intime perché l’acido citrico potrebbe pizzicare :=(I) Lasciate qualche minuto e poi vi sciacquate. Non c’è bisogno di lavar via con il sapone. Basta l’acqua. Il limone serve ad “aggiustare” il ph della pelle e a purificarla. Si puo usare anche l’arancio o il pompelmo….

Shampoo alla frutta:
Bagnate i capelli
Spremete a mano o frullando la buccia della frutta. (io uso preferibilmente mela, cetriolo, avocado, mango, banana, pera. ma potete usare anche altri tipi di frutta o verdure – (io uso queste perché ho visto che sono più comodi).
Estraete il succo (si può usare come setaccio un sacchetto di tela o anche un vecchio calzino)
Lo passate sulla cute e sui capelli con le mani partendo dalla radice sino alle punte. Per comodità potete mettere il succo in una coppetta e poi mano a mano bagnate le dita…
Massaggiate qualche minuto bene e poi sciacquate con la sola acqua abbondante e poi li fate asciugare….
Una volta asciutti spazzolate bene i capelli (sarebbe opportuno spazzolarli 2 volte al giorno al mattino e alla sera con una spazzola in setole naturali) per stimolare la circolazione sanguigna sulla cute. Nel giro di poche settimane dovreste avere i capelli meno grassi e la cute pulita.

Shampoo naturale fatto in casa (250 ml circa):
Comprate le noci del sapone (le trovate nei negozi di prodotto naturali costano 5/euro circa per 1 kg). Comprate 1 boccetta di tea tree oil (9 euro per 50 ml) e in farmacia 1 flacone di acqua distillata (non ricordo il prezzo). Mi potrete dire ammazza quanto costa. Invece questa roba ti dovrebbe durare al meno 6/8 mesi!!!!
Prendete un vecchio flacone dell’ultimo shampoo comprato e lo lavate per bene.
Mettete in un frullatore, le tre noci, una foglia di aloe (la dovete rimediare da qualche parte), una manciata di foglie di ortica (si trova fresca nei parchi) e 220 ml di acqua distillata. Una volta frullato il tutto si filtra con una garza (anche una calza di nylon va bene) si strizza il tutto che dovrebbe essere verde e avere una consistenza tipo gel liquido. Mettete il liquido nella boccetta e aggiungete per ultimo 7 gocce di tea tree oli. Poi scuotete la bottiglietta per amalgamare gli ingredienti.
Questo shampoo dovrebbe bastare per 10/15 giorni.
NB: in questa ricetta si può usare al posto dell’aloe e dell’ortica anche qualche goccia di olio di jojoba (se non è troppo caro) e al posto dell’ortica il succo di una manciata di verdure a foglie (spinaci/bieta) ricca di clorofilla (per assurdo si potrebbe usare anche la comune erba verde del campo). L’importante è la clorofilla. Vedrete che il tea tree oil, la stessa clorofilla e la saponina naturale delle noci del sapone fungono anche da conservante. Ovviamente essendo shampoo freschi durano di meno ma a me si mantiene bene per 2/3 settimane.
Ne usate poco sui capelli bagnati e massaggiate bene la cute e passando il prodotto sui capelli fino alle punte. NON fa schiuma e sembra di non avere pulito per niente. Una volta finito sciacquate bene e asciugate possibilmente SENZA phon.

httpv://www.youtube.com/watch?v=jRC-ydd7OM4

Argilla:
Una/due volte al mese potete anche fare una maschera di argilla mettendo in una tazza un pò di argilla verde ventilata, un cucchiaio di olio di ricino o oliva, 3 gocce di tea tree oli o olio essenziale di lavanda….NON dovete toccare l’argilla con il metallo per cui è possibile usare un cucchiaio di plastica o legno per mischiare. Una volta ottenuto il fango con una consistenza come quella della maionese si applica sui capelli umidi e si lascia per 20/30 minuti. Poi si sciacqua e si lavano i capelli come sempre (o come nel mio caso con la frutta). Questo serve per togliere dalla cute tutte le impurità e rimineralizzare la cute..
Questa maschera va benissimo anche per la pelle del viso
Argomento forfora…..sicuramente si tratta di una eliminazione dovuta a fattori interni ma per uso esterno si può usare un piccolo impacco/scrub con la parte interna della buccia dell’avocado o della banana. Nel giro di pochi giorni la desquamazione dovrebbe sparire. Se la forfora è grassa sono ottimi gli impacchi di argilla (vedi ricetta sopra)

Bicarbonato di sodio:

Ottimo per fare frizioni ale dita dei piedi e combattere il piede di atleta e altre micosi. Va bene usato anche come deodorante strofinato sotto forma di “pappetta” sotto le ascelle durante la doccia o per esfoliare leggermente la pelle del corpo sempre usato in un base acquosa tipo crema e far scrivolare con le mani i granelli sottili del bicarbonato.In questo caso per una azione sinergica si può usare insieme all’olio di oliva o avocado (ne serve parecchio per cui un pò dispendioso) o il latte di cocco di cui sopra…

OK questo è soltanto il primo passo e buon divertimento!!

Alla prossima ♥

httpv://www.youtube.com/watch?v=Wz9-qZR0dpI

httpv://www.youtube.com/watch?v=CBvlsseTTug


Ubuntu Fruit
CONDIVIDI
Articolo precedenteCibi simpatici e cibi antipatici: cosa ci dicono di noi?
Articolo successivoL’importanza degli organi-filtro
Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva. Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana. Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo) Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here