Fratello sole

68
0

 

Il sole fra gli elementi naturali con cui conviviamo in questo pianeta è uno dei  nostri più cari  amici.

E’ la nostra fonte di energia rigenerante e oltre all’aria pulita fa parte di quello che chiamo cibo invisibile, infatti esso nutre le cellule del nostro corpo e allo stesso tempo ripara quello che deve essere riparato.

Ovviamente se il corpo è intasato a alimenti errati o sottoposto a fort stress , il corpo non riesce ad entrare in sintonia con questa energia curatrice.

Spesso su giornali e riviste e altre fonti leggiamo dati discordanti ,

Alcune dicono che fa male , altre che fa bene altre che raccomandano di non esagerare con l’esposizione al sole.

Dove la verità? Come sempre usiamo il buon senso e capiamo quali informazioni  sono vere, quali parzialmente vere e quali false e valutiamo meglio come comportarci  per usare questa energia pulita potente e sopratutto gratis:

In primavera inizia la disintossicazione del corpo e non a caso è il periodo in cui l’esposizione solare aumenta.

Siamo stati per tutto l’inverno coperti completamente con molto tempo passato al coperto delle nostre case e la pelle e il corpo non sono abituati a ricevere improvvisamente tutta l’energia improvvisa del sole primaverile sommata al fatto che iniziamo a scoprirci  sempre di più con il vestiario e aumentiamo il tempo che passiamo all’aria aperta.

Quindi cautamente e con il giusto gradiente riabituiamo i nostri corpi al sole durante la primavera per approfittare sempre più della sua energia.

Con il caldo che aumenta e in estate a spesso sarà capitato anche a voi di avere  meno fame dopo lunghe esposizioni al sole e questo vuol dire probabilmente che il sole sta fornendo elementi preziosi per il nostro fabbisogno energetico. E spesso come  affermo spesso si mangia più per abitudine che vero bisogno fisico. e  che la fame reale, è verso la frutta fresca e cruda.

L’appetito naturale verso la frutta viene maggiormente  dopo lunghe esposizioni al sole, sia per reidratare sostanze minerali utili al corpo che armonizzano l’esposizione solare con la frutta che è un intermediario con il  sole e  . L’albero trasforma per noi l’energia raccogliendola e sintetizzandola con gli elementi minerali che assorbe dal terreno.

In questo periodo estivo,   siamo proprio  facilitati dalla natura che ci offre più frutta (che potremmo definire anche energia solare condensata).

Quindi il sole porta equilibrio e disintossica e quindi se siamo in condizioni non ottimali internamente specialmente a livello di intestino e colon, potremmo addirittura passare per un peggiormaneto momentaneo come bolle o macchie sul viso o sul corpo che comunque rispecchierebbero una situazione interna da prestare attenzione.

Con una dieta senza muco e una pulizia del colon come descritta nel libro, di Ehret e usando sostanze alcaline come il bicarbonato di sodio per la pulizia della pelle, le cose dovrebbero sistemarsi velocemente.

Il gradiente giusto e la cautela nei cambiamenti fisici vanno applicati anche e sopratutto nelle cure con il sole.

Arnold Ehret  consiglia  di effetuare  un bagno di sole ogni volta che ne hai l’occasione.
Ma iniziare con non più di 20-30 minuti, mantenendo il capo coperto nei primi giorni e poi durante i giorni “difficili”, di grande
eliminazione e disintossicazione, invece rimanere all’ombra. Più puliti si diventa, più si potrà godere dei bagni di sole e più a lungo vorremo rimanerci.
Inoltre si sopporteranno temperature sempre più elevate, man mano che procediamo co l’esposizioni solari e una ideta senza muco.
Nel suo libro descrive il bagno di sole come un “invisibile” ed eccellente agente di eliminazione delle impurità che ringiovanisce la pelle, rendendola liscia come seta e dandole un colore marrone naturale.
Ehret aggiunge che si dovrebbe essere completamente nudi durante il bagno di sole, e consiglia (per chi ne ha la possibilità)di costruire una piccola recinzione nel cortile posteriore sufficiente per sdraiarsi, al riparo da occhi indiscreti. I vestiti della civiltà occidentale hanno reso impossibile all’uomo assicurarsi la propria razione adeguata di aria fresca e di
sole, e del loro potere rivitalizzante, così essenziale per la salute e la felicità.
I raggi diretti del sole sul corpo nudo forniscono l’elettricità, l’energia e la vitalità all’accumulatore umano, rinnovando il suo vigore, la sua forza e la sua virilità.

Scrivere sul sole e sui suoi benefici richiederebbe molto più spazio, addirittura un libro speciale, ma tornerò sull’argomento per approfondirlo più che posso con nuovi dati.

Per adesso buon sole, e buona energia.

Raw Food

Ubuntu Fruit
CONDIVIDI
Articolo precedenteDiario di Toler
Articolo successivoCorso esperienzale la salute attraverso l’alimentazione naturale e consapevole

Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva.
Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana.
Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo)
Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here