Test intolleranze alimentari

Tutto ciò che riguardo la salute e il benessere attraverso nutrizione, movimento e rimedi semplici e naturali
La "La verità è sempre semplice !" Cerchiamo assieme sulle soluzioni più efficaci e naturali per un benessere e salute con buonsenso e semplicità. (BS2)
Rispondi
monte79
Messaggi: 17
Iscritto il: 27/07/2011, 6:55
Località: Bologna
Contatta:

Test intolleranze alimentari

Messaggio da monte79 » 16/01/2012, 8:03

Ciao a tutti,
volevo riportare la mia esperienza recente da un kinesiologo che mi ha fatto il test delle intolleranze alimentari, inoltre ha verificato lo stato degli organi e il livello dei sali minerali.
Con mia sorpresa sono risultato intollerante(questa valutazione fotografa il momento attuale, quindi ogni 2 mesi sarebbe da rifare) ai peperoni, pomodori, melanzane, banane e altro; inoltre ha riscontrato una carenza di sali minerali; io seguo l'alimentazione di Ehret da circa 1 anno e 3 mesi, e questa cosa che ho riscontrato mi ha un po spiazzato in prima battuta, ma poi ragionandoci sopra mi sono ritrovato molto con quello che mi diceva il kinesiologo, cioè che indipendentemente dal regime alimentare che uno sceglie, deve personalizzarla su se stesso, perchè siamo tutti diversi.
Mi piacerebbe sapere se anche altri hanno fatto la mia stessa esperienza o cosa ne pensano.
Grazie
Marco

ecoarmonie
Messaggi: 26
Iscritto il: 28/12/2011, 10:30

Re: Test intelleranze alimentari

Messaggio da ecoarmonie » 16/01/2012, 10:50

Feci anni fa il test per le intolleranze alimentari e risultai "positiva" alle solanacee (patate, pomodori, melanzane, etc etc), all'oliva e suoi derivati e non ricordo più a quante altre cose.
Dopo anni di studio e formazione sulle tecniche olistiche e l'alimentazione in particolare, mi sono fatta un'idea che alla fine è la scoperta dell'acqua calda :mrgreen: .
Ti spiego: sappiamo tutti che dovremmo alimentarci secondo la stagionalità, evitando quindi fragole a dicembre e pomodori a gennaio. Sappiamo forse meno che tendenzialmente lo stesso alimento non dovrebbe essere consumato tutti i giorni e più volte al giorno per l'intero anno. Guarda caso, la maggior parte di noi risulta intollerante proprio a quei cibi che consuma sempre; in una alimentazione onnivora, chiunque mangia pomodori quasi sette giorni su sette per 52 settimane, farinacei a volontà, olio di oliva, proteine animali. Quindi, secondo me, è abbastanza normale risultare intolleranti a qualcosa se si commettono errori del genere. Per quanto riguarda il tuo caso, verifica se per caso tu non stia mangiando troppo cibo dello stesso tipo.
Per quanto riguarda la carenza di minerali, da naturopata che non "ama" i test per le intolleranze ti dico che servirebbe un'analisi del capello o un macchinario specifico per capire le effettive carenze di sali, tuttavia se ti ha specificato quali sono, sai sicuramente come reperirli in frutta e verdura ;)

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Test intelleranze alimentari

Messaggio da Silver » 18/01/2012, 18:21

monte79 ha scritto:... quello che mi diceva il kinesiologo, cioè che indipendentemente dal regime alimentare che uno sceglie, deve personalizzarla su se stesso, perchè siamo tutti diversi
Premetto che non sono andato dal kinesiologo, né sento la necessità di farlo.

Dissento con la frase "personalizzarla su se stesso, perchè siamo tutti diversi".
Perché a meno che tu abbia 3 occhi, 2 nasi e 5 orecchie, oppure due stomaci, privo di enzimi, con l'intestino crasso prima di quello tenue, allora siamo tutti uguali.
Potremmo essere diversi dal punto di vista psicologico e sicuramente diversi dal punto di vista règime alimentare, ma certamente non sotto l'aspetto fisiologico.
Ragionaci su: se fossimo realmente tutti diversi, allora anche il test kinesiologico non avrebbe senso; invece parte dal presupposto (fondato) che siamo tutti uguali e quindi anche il grado di funzionalità del test è uguale per tutti.

La mancanza di sali minerali, la cui importanza è sottolineata anche nel libro Fruttalia che ti consigliamo di leggere, è probabilmente dipendente da una transizione errata o troppo veloce.
Se tu avessi creato uno stato di acidosi nel corpo, ecco che questo consuma i sali minerali per far scendere l'acidità.
E' un esempio ovviamente perché non pretendo di fare il medico (che in ogni caso non sono) a distanza.

Per quanto concerne la validità di tale test, a parer mio, ci sarebbe da contemplare anche un valore psicologico verso quel cibo, ovvero: è il nostro corpo ad essere intollerante a quel determinato cibo oppure l'"idea" di quel cibo porta con se alcune valenze psicologiche per cui risultiamo "positivi"?

Ogni altra considerazione è ben accetta


P.S.: ti consiglio di seguire un'alimentazione Fruttaliana...
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

monte79
Messaggi: 17
Iscritto il: 27/07/2011, 6:55
Località: Bologna
Contatta:

Re: Test intelleranze alimentari

Messaggio da monte79 » 31/01/2012, 8:32

Silver ha scritto:
Dissento con la frase "personalizzarla su se stesso, perchè siamo tutti diversi".
Perché a meno che tu abbia 3 occhi, 2 nasi e 5 orecchie, oppure due stomaci, privo di enzimi, con l'intestino crasso prima di quello tenue, allora siamo tutti uguali.
Ciao Silver,
non sono d'accordo con quello dici, si è vero che a livello materiale siamo uguali e se ci fermiamo a questo piano hai ragione, ma per fortuna ci sono altri fattori che influenzano il funzionamento del nostro corpo; per farmi capire, semplificando è come guardare moto diverse, si sono tutte uguali e funzionano tutte allo stesso modo, ma allora cosa è che fa la differenza? IL PILOTA.
Comunque ti posso anche dire, che in base alla mia esperienza, ormai è un anno e mezzo che io e la mia ragazza seguiamo questa alimentazione, le reazioni dei nostri corpi al medesimo cibo sono completamenti differenti.
Un consiglio che posso darti è questo: la tua mente è come un bicchiere, se è pieno di acqua tutto quello che cercherai di introdurre andrà fuori. Con questo cosa voglio dire, appena hai fatto tuo un concetto o idea, non farla diventare un sasso, ma buttala via e riparti da capo.

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Test intelleranze alimentari

Messaggio da Silver » 31/01/2012, 11:50

monte79 ha scritto:non sono d'accordo con quello dici, si è vero che a livello materiale siamo uguali ... ma per fortuna ci sono altri fattori che influenzano il funzionamento del nostro corpo
Se guardiamo l'aspetto emozionale e psicosomatico sono ovviamente d'accordo con te.
La mia frase:
a meno che tu abbia 3 occhi, 2 nasi e 5 orecchie, oppure due stomaci, privo di enzimi, con l'intestino crasso prima di quello tenue, allora siamo tutti uguali.
era riferita al fatto che kinesiologi hanno consigliato cibi decisamente errati come pasta, uova e anche cibi animali.
Ora, per quanto è assolutamente vero che cibi uguali possono generare reazioni diverse nel corpo, è altrettanto vero che l'uomo ha una fisiologia fruttariana e quindi qualsiasi cibo di origine animale è comunque un veleno.
Questo è ciò che intendevo per uguale fisiologia.
Non so nello specifico cosa ti ha detto il kinesiologo, però l'esperienza mi insegna che dicono cose del genere e mi sono sentito in dovere di parlare come se tu fossi alle prime armi dal punto di vista alimentazione.

Ciò che è diverso, e credimi che qui sfondi una porta aperta, può essere la manifestazione di alcune reazioni a parità di alimentazione, ma queste sono informazioni e conoscenze già un gradino più specifiche perché coinvolgono gli aspetti psicologici ed energetici del corpo: due argomenti non troppo conosciuti dalla maggior parte delle persone.
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Rispondi