La mia giornata...

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
Rispondi
sarah83
Messaggi:119
Iscritto il:17/07/2012, 12:48
La mia giornata...

Messaggio da sarah83 » 15/10/2012, 21:46

Dopo un we vegan, oggi mi sono mangiata:
a colazione, prugne e spremuta di arance e mapo
a pranzo una barretta crudista (con tipo anacardi, datteri, cocco e nn so cos'altro)
merenda frullatino mirtillo mela e fragola
seconda merenda Hobbit due pesche e 4 susine, centrifugato uva mela e ginger
terza merenda Hobbit prima del nuoto, arachidi
cena, gelato con banane (tre per la precisione :-) ) latte di cocco e un pezzettino di cioccolato crudista.
Sono riuscita tranquillamente a fare il corso di nuoto (master), non ero nemmeno stanca.
Certo che riesco a mangiare come un suino anche mangiando solo frutta :lol: :lol:

stefanotorcellan
Messaggi:206
Iscritto il:05/11/2011, 1:47

Re: La mia giornata...

Messaggio da stefanotorcellan » 31/10/2012, 16:18

Ciao sarah83,

IL DR. SHELTON SCRIVE:
Prima di tutto bisogna distinguere LA VERA FAME dal FALSO APPETITO.
LA VERA FAME E' IL BISOGNO FISIOLOGICO DI CIBO.
IL FALSO APPETITO E' IL BISOGNO PSICOLOGICO DI CIBO.
LA FAME E' l'' insistente domanda di cibo che sorge dal bisogno fisiologico di nutrimento.
L'APPETITO invece, E' un forte desiderio di cibo che può essere IL
RISULTATO DI PARECCHI DIFFERENTI FATTORI ESTERNI, OPERANTI SULLA MENTE E SUI SENSI.

LA PRIMA REGOLA di ogni vero sistema naturale di nutrizione dovrebbe essere: mangiare solo quando si ha veramente fame.
LA SECONDA REGOLA del mangiare corretto è: mangiate i cibi necessari a soddisfare la fame e poi fermatevi.

GLI ECCESSI SONO DANNOSI.

LA FAME E' la voce della natura che ci annuncia che c' è bisogno di cibo.
LA FAME REALE E' UNA SENSAZIONE DELLA BOCCA E DELLA GOLA.
Mangiare quando si ha veramente fame, è mangiare al MOMENTO OPPORTUNO.
Non esiste altra guida per sapere quando mangiare.
L' APPETITO E' una fame contraffatta, UNA CREATURA DELL' ABITUDINE esso non esprime i nostri bisogni, ma i nostri voleri: non ciò di cui abbiamo realmente bisogno, ma ciò di cui pensiamo di aver bisogno.

sarah83
Messaggi:119
Iscritto il:17/07/2012, 12:48

Re: La mia giornata...

Messaggio da sarah83 » 31/10/2012, 17:19

stefanotorcellan ha scritto:Ciao sarah83,

IL DR. SHELTON SCRIVE:
Prima di tutto bisogna distinguere LA VERA FAME dal FALSO APPETITO.
LA VERA FAME E' IL BISOGNO FISIOLOGICO DI CIBO.
IL FALSO APPETITO E' IL BISOGNO PSICOLOGICO DI CIBO.
LA FAME E' l'' insistente domanda di cibo che sorge dal bisogno fisiologico di nutrimento.
L'APPETITO invece, E' un forte desiderio di cibo che può essere IL
RISULTATO DI PARECCHI DIFFERENTI FATTORI ESTERNI, OPERANTI SULLA MENTE E SUI SENSI.

LA PRIMA REGOLA di ogni vero sistema naturale di nutrizione dovrebbe essere: mangiare solo quando si ha veramente fame.
LA SECONDA REGOLA del mangiare corretto è: mangiate i cibi necessari a soddisfare la fame e poi fermatevi.

GLI ECCESSI SONO DANNOSI.

LA FAME E' la voce della natura che ci annuncia che c' è bisogno di cibo.
LA FAME REALE E' UNA SENSAZIONE DELLA BOCCA E DELLA GOLA.
Mangiare quando si ha veramente fame, è mangiare al MOMENTO OPPORTUNO.
Non esiste altra guida per sapere quando mangiare.
L' APPETITO E' una fame contraffatta, UNA CREATURA DELL' ABITUDINE esso non esprime i nostri bisogni, ma i nostri voleri: non ciò di cui abbiamo realmente bisogno, ma ciò di cui pensiamo di aver bisogno.
si è vero ma poi secondo me più mangi cose "normali" più ti viene fame. almeno per me è così..se mangio vegan dopo la piscina mi magnerei pure l'asse del tavolo, se mangio frutta e basta faccio quasi fatica a finire una banana. Penso sia perchè nel cibo solito ci sono poche sostanze, quindi ne serve di più per soddisfare le richieste..insomma la solita frase "l'appetito vien mangiando" :-)

Youkai
Messaggi:5
Iscritto il:29/12/2012, 19:42

Re: La mia giornata...

Messaggio da Youkai » 30/12/2012, 16:08

Magari venisse mangiando :? dopo la prima arancia non vedo motivo di mangiarne un altra, oltre che per divertimento personale.

E' difficile distinguere i due, cioè dopo un po' capisci il bisogno emotivo del mangiare e quindi sai quando è emozione o bisogno. Ma forse al bisogno vero e proprio non ci siamo mai arrivati coscientemente, tranne da neonati, che si sentisse dalla bocca e dalla gola è una cosa mai rammentata prima. Io mi sentirei di mangiare quando mi sento più stanco dall'ultimo pasto. Voglio dire dopo 8-10 ore mi sento un po' stanchino, o qualcosa del genere e mi sentirei più spronato a mangiare. O questo fa sempre parte della disintossicazione?

Anche perché non ho capito questa cosa disintossicazione, ok, ma la rigenerazione, so che si parlava che il corpo dopo la disintossicazione ha bisogno di energie, quindi evitare attività stressanti, perché si deve ristrutturare e riportare a dei modelli più naturali i propri organi così come il proprio organismo. Infine vedo il 'farsi di frutta' in quantità da insalata mista non altro che un riverbero della dipendenza da cibo 'consueto'.

Avatar utente
Mark
Messaggi:393
Iscritto il:01/05/2012, 10:56
Località:Brescia
Contatta:

Re: La mia giornata...

Messaggio da Mark » 30/12/2012, 18:59

Io la VERA fame l'ho sperimentata ancora, anche se poche volte.

La vera fame si fa sentire, non hai dubbi quando succede anche perché è persistente, non è effimera.

Quando il corpo ha bisogno VERAMENTE di cibo, non lo fraintendi, LO SAI DAVVERO E NON HAI DUBBI

Avatar utente
Akira
Messaggi:788
Iscritto il:26/02/2011, 12:41

Re: La mia giornata...

Messaggio da Akira » 26/08/2013, 9:25

Ci racconti i tuoi menu giornalieri?
Per esempio ieri cos'hai mangiato?

Avatar utente
Mark
Messaggi:393
Iscritto il:01/05/2012, 10:56
Località:Brescia
Contatta:

Re: La mia giornata...

Messaggio da Mark » 26/08/2013, 9:50

Akira ha scritto:Ci racconti i tuoi menu giornalieri?
Per esempio ieri cos'hai mangiato?
Attualmente per vaie ragioni, non sono in grado di seguire un vero regime fruttariano-crudista, però cerco dei compromessi: ieri es. in tutto il giorno, una brioche, una pizza senza mozzarella, una piadina con insalata e pomodori, un cucchiaio di noccioline e un po' di uva nera appena raccolta.

Perciò, enzimi, qualche proteina, vitamine, minerali e un po' di muco.

Comunque un ottimo indicatore è sempre l'intestino, se funziona bene, va tutto bene, come lo maltratti con cibi spazzatura o mucosi, dopo qualche giorno fa i capricci e si blocca.

Rispondi