Consigli per una transizione verso la frutta

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
Rispondi
dianaest
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/07/2011, 15:32

Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da dianaest » 29/05/2012, 10:44

Ciao a tutti mi chiamo Diana, vi scrivo per raccontare la mia esperienza e chiedere qualche consiglio, in modo di restare sulla via che porta alla frutta e alla salute. Ho trent'anni e vivo in provincia di Milano.
A marzo dello scorso anno ho iniziato a cambiare la mia alimentazione da onnivora a vegan. Prima mangiavo tanti amidi, formaggi, quasi nulla di frutta, molto di verdura, troppi dolci. Non mi ero mai informata su nulla e stranamente ho fatto questo cambiamento repentino per aver visto Mozzi in Tv. Presto ho iniziato ad approfondire gli argomenti e sono arrivata all'igienismo, così dopo un paio di settimane ho cercato di eliminare il più possibile i cereali e di mangiare secondo lo schema vegano - tendenzialmente crudista. Ho iniziato poi a leggere vari libri come "Fruttismo e crudismo" "il sistema di guarigione della dieta senza muco", " la salute attraverso l'eliminazione delle scorie" "alimentazione naturale" ecc.
La frutta che purtroppo negli anni precedenti avevo molto snobbato, in breve è diventata l'alimento principale.
Da piccola sono sempre stata una bambina magra, ma appena passati i 16 anni ho invertito la rotta aumentando sempre di peso. All'inizio del percorso pesavo circa 85 kg, ora ne peso 57.
I primi 15/16 chili li ho persi rapidamente, all'inizio mangiavo tantissimo abituata a cibi molto pesanti..
Tanta frutta e tanti frullati ma anche tante ricette di crudismo in generale. all'inizio mangiavo crudo al 100%
Stavo benissimo, a parte qualche episodio di febbre - vomito. Mi sono sentita sempre energica
La mattina mi facevo sempre le frizioni fredde e un pò di ginnastica all'aria aperta, la sera tisana di malva, salvia o ortica, un pediluvio di acqua e bicarbonato. Poco sport, ne ho sempre fatto molto nella vita, ma dal cambio dieta ho sospeso un attimo l'attività sportiva. Mi sembrava che non riuscivo a dedicarmi a tutto nello stesso tempo.

Ho sempre sofferto di asma da sforzo che mi veniva appena facevo un pò di sport, le scale o qualcosa di un pò più faticoso. Mi veniva soprattutto all'aria aperta, a detta dei medici perchè dovuta ad allergia che tra l'altro non risultava nei loro bei test. Avevo seguito un programma all'ospedale per l'asma, che ho abbandonato. Per sentirmi dire che non c'è nulla da fare sto a casa mia anche. Ero minorenne quindi mollare non era stato semplice, ma dal momento che non collaboravo con i medici mi hanno espluso per fortuna.
Dopo un paio di mesi di crudo vegan L'ASMA E' SCOMPARSA!! non mi è più tornata!!!
Ho fatto anche camminate di 6 ore in montagna e nemmeno l'ombra. Nemmeno se corro al parco con i fiori o l'erba tagliata.
Credtemi, è fantastico poter respirare senza quel fastidio.

Un altro problema era la rinite, praticamente avevo sempre il mal di testa per il muco che si bloccava. Sparito anche quello.
Per fortuna non mi si è più formato muco in testa, nemmeno se prendo sbalzi di temperatura ecc.
Mi cola il naso ogni tanto si, perchè ne avrò ancora un sacco da espellere di muco, ma non mi intasa più la testa almeno.

Purtroppo mi hanno tolto la pendice quando avevo 12 anni. Non ho mai fumato per fortuna.

dianaest
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/07/2011, 15:32

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da dianaest » 29/05/2012, 10:57

Ho sempre sofferto di anemia, da piccola mi davano delle pastiglie di ferro senza risultato ovviamente, per ben 5 anni mi hanno punture di antibiotici per una cistite che non passava! Orrore! Ho giurato a me stessa che non sarò una madre del genere. Io ho sempre odiato le medicine e anche da piccola fingevo di prenderle e le buttavo via, ma tra una cosa e l'altra me le hanno sempre rifilate. Per non parlare del vaccino fatto 2 anni fa per l'epatite C, vorrei frustarmi mi hanno convinto e ancora non sapevo nulla di quanto siano inutili e dannosi.
Tornando all'enemia.. l'avevo completamente scordata finchè sono stata da un iridologo / igienista .. ci sono andata perchè mangiando quasi solo frutta i miei genitori erano preoccupati e volevano sentire qualche parere, che poi ho capito mai nessuno riuscirà a convincerli perchè c'è sempre una scusa: è vecchio, è giovane, non è medico...
quando mi ha detto: sei un pò anemica, sono un pò rimasta.. da giovincella super contenta di tutti i cambiamenti credevo già d'esser diventata wonder woman e invece non si cancellano 30 anni passati a mangiar male in un anno, anzi meno :))
Allora mi stavo chiedendo a che punto fosse il mio corpo.. i miei genitori premono per gli esami del sangue dicendo che se ho tutti i valori nella norma la mia dieta mi sta facendo bene, altrimenti no..
ecco, non vorrei che qualche valore ballerino mi lasciasse in balia di polemiche.. già c'è troppa gente che mi rema contro, amici, suoceri, zii ecc tutti medici all'improvviso o grandi nutrizionisti che si permettono di dire questo e quello su proteine ecc. Il medico di famiglia ovviamente onnivoro convinto è assolutamente contrario ad una dieta che ritiene sbilanciata.

Qualcuno di voi ha risolto magari l'anemia con qualche breve diguno o altro?
resto convinta che la frutta succosa che sto mangiando, le passeggiate in montagna, i bagni di sole e le frizioni fredde siano già abbastanza. con tutto quel che ho fatto al mio corpo... poverino avrà bisogno di tempo..
se avete qualche esperienza a riguardo però mi interesesserebbe.

da qualche mese, visto che cerco sempre di continuare ad informarmi, ho abbandonato il crudismo classico. Mi ero accorta che i grassi erano troppi, anche se cercavo di fare attenzione le ricette proposte son spesso a base di semi, noci e frutta essiccata. Ho reintrodotto un pò di verdura cotta che cucino senza condimento e faccio sbollentare solo per qualche minuto.
Mangio sempre principalmente crudo, poi dipende dal periodo a volte quasi tutta frutta, altre più fruttortaggi. Ultimamente mangio meno insalata e foglie verdi, forse dovrei tornare a mangiarne di più?
Di recente sono andata molto più a sensazione, mangiando semplicemente quel che mi andava di mangiare.
La frutta comunque è sempre quella che mi sazia e mi soddisfa maggiormente senza appesantirmi.
Una cosa strana che noto è che se mangio frutta ho meno fame e sono più soddisfatta. A cena a volte finisco per mangiare pomodori, cetrioli, poco avocado, peperoni ecc. ma mi resta sempre voglia di dolce o di pasticci, e il giorno dopo ho molta fame. Cosa che con la frutta non mi succede. Perchè?

Qualche volta sgarro con qualche boccone di riso integrale o cose simili dato che stare a tavola con il resto della famiglia a volte mi porta ad assaggiare. Ha ragione forse il mio ragazzo che sostiene che all'inizio ero più rigida. Il cotto è buono ma finisce per portarmi fuori strada. Sono contenta almeno che il resto della mia famiglia mangia vegan, un grosso cambiamento se penso a cosa circolava prima in casa nostra.

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da Luca » 29/05/2012, 15:59

Ciao Diana, un bel percorso, il tuo..leggendoti mi ci sono ritrovato in un paio di punti. :)
Non ho mai avuto l'asma vera e propria, ma capisco il tuo stato perchè la mia respirazione è migliorata tantissimo, cambiando alimentazione :D

Il cotto(vegetale) può servire a livello sociale, o per rallentare il dimagrimento oppure in casi di stress ..molto meglio che altri cibi consolatori.
In alcuni casi come dice Ehret migliora anche le caratteristiche di alcuni cibi , altrimenti indigeribili ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

dianaest
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/07/2011, 15:32

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da dianaest » 29/05/2012, 16:55

Sinceramente è sconcertante, mi han fatto passare anni a fare sti day-hospital dicendomi che tanto non c'era nulla da fare se non prendere quegli spray che non prendevo (motivo per cui mi hanno cacciata anche !!) e poi guarda te, mangio meglio e sto meglio. Parto dal presupposto che i medici siano tutti imbroglioni, ma forse ha ragione Berrino, i medici non si informano proprio sull'alimentazione così credono nei luoghi comuni. basta pensare che il medico di famiglia ha fatto dimagrire i figli con una dieta di sola carne per un paio di mesi!

non riesco a capire però perchè ultimamente se a cena mangio insalata, fruttortaggi e verdura sia insoddisfatta...
mi sono abiuata al dolce, forse per questo? mangiando quasi sempre frutta forse ho l'abitudine a quel gusto?
a volte mi mangio ananas o mela dopocena per evitare di incappare in qualche altra cosa.. se no comicio a vagar per la cucina ..
Dico cena perchè al mezzogiorno mangio frutta, soprattutto ora e la sera trovando tutti a tavola con la verdura mi viene più spontaneo mangiarla. Però vedo che chi ho vicino mi influenza, se non ci sono i miei familiari mangio sempre frutta se sono a tavola con la verdura finisco per mangiarla anche perchè adoro alcune cose tipo carciofi, finocchi, melanzane e per non far minestroni di frutta e verdura insieme cerco di scegliere la seconda.
Strano a dirsi ma in vacanza era anche più facile, frutta dai venditori ambulanti e belle insalate nei ristoranti turchi, credevo fosse + difficile, invece..
.
mi incuriosisce anche una cosa: quante foglie verdi mangiate?
all'inizio facevo i frullati verdi e mega insalate, poi me le sono scordate un pò.

lisak84
Messaggi: 65
Iscritto il: 26/04/2011, 20:22

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da lisak84 » 30/05/2012, 14:07

Ciao Diana, lo sai che dopo qualche anno di crudismo anche a me è successa la stessa cosa?
Soddisfatta quando mangio frutta, mentre se la sera mangiavo verdure o fruttortaggio dopo mi sentivo insoddisfatta nonostante la panza piena e vagavo in cerca di dolce o frutta dolce/acida diciamo...
Allora ho smesso di mangiarla e ora per lo più mangio solo frutta sia a pranzo che cena... quella sensazione di insoddisfazione è troppo fastidiosa!! :lol:
C'è anche da dire che mentre prima le verdure le mangiavo quasi con voracità, passando il tempo le ho trovate sempre meno gustose, perciò mi è venuto quasi naturale abbandonarle ^^

dianaest
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/07/2011, 15:32

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da dianaest » 30/05/2012, 15:40

Il fatto è che mangio ortaggi o verdura più che altro perchè la vedo in tavola , ma poi mi faceva ricadere in schifezze come cioccolato (va bene crudo, va bene vegan ma pur sempre cacao è, e non riusciranno mai a convincermi che faccia bene) tra l'altro nei cinque anni di cistite abbiamo notato che il cioccolato aveva effetti in questo senso devastanti. Siccome ero una bambina minuta mi offrino sempre dolcetti di cioccolato, si vede che per il mio corpo era la goccia che faceva traboccare il vaso, ma nel crudismo in genere con capisco tutto questo osannare al cacao crudo.
Poi l'ho abolito per anni, non me ricordavo neppure il sapore. Quando l'ho riassaggiato non mi sembrava così buono e non capivo perchè tutti stravedevano per il cacao e pensavano che il mio non mangiarne per anni fosse una tortura. Purtroppo la cistite mi è passata solo togliendo la pendice, mannaggia a lei.

Ho notato che se ci metto l'avocado mi succede meno, forse perchè mi sazia di più? ma per non mangiare troppo grassi cerco sempre di limitare l'uso a un paio di volte la settimana, fosse per me lo metterei ovunque lo adoro frullato con la banana o con banana e fragole, oltre che con gli ortaggi.

ma il cocco asiatico che vendono i negozietti etnici diciamo, si taglia si beve e si butta via? o la polpa andrebbe mangiata?
come fanno a conservarli? Voi li comprate ogni tanto? era più per curiosità..

dianaest
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/07/2011, 15:32

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da dianaest » 31/05/2012, 9:18

cosa ho mangiato ieri:

acqua e limone a colazione
ore 11.00 un melone
12.30 frullato ananas e lattuga
ore 13.30 albicocche e ciliegie
ore 16.00 ciliegie
ore 18.00 2 mango asiatici
ore 20.30 pomodori + avocado + origano
spaghetti zucchina con pomdoro fresco e pomodoro secco
insalata
un biscotto della mamma vegan al cacao

dianaest
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/07/2011, 15:32

Re: Consigli per una transizione verso la frutta

Messaggio da dianaest » 01/06/2012, 7:51

mangiato ieri

acqua e limone colazione
di corsa al lavoro 2 km
Albicocche
ritorno di corsa dal lavoro per la pausa pranzo
Pranzo frullato di insalata – mango – pesca
16.00 albicocche e alchechengi
18.00 Frullato fragole e more di gelso
camminata al parco mista a corsetta
20.30 Insalata – asparagi crudi – carota grattuggiata
sushi crudo vegan (alga nori, pomodoro, cetrioli, carota, insalata)

Rispondi