Voglia di agrumi (Andrea79)

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37
Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 24/04/2011, 2:19

Salve a tutti, vi scrivo per comunicarvi una mia esperienza, dopo un mese abbondante ti transizione oggi mi è capitato un evento sociale a cui non potevo mancare e di conseguenza il primo sgarro: trofie arselle e bottarga.. Vi dirò che non erano così buone come me le ricordavo anche se comunque me le sono assaporate, successivamente pesantezza di stomaco per tutto il pomeriggio, sonnolenza e così via. Questo me lo aspettavo tuttavia quello che non ho capito è successo dopo infatti in serata sono arrivate le voglie:
dapprima una voglia di frutta secca sedata con pistacchi, fichi secchi e semi di zucca, dopo qualche ora è arrivata la cena, tre banane, cavolo e olive, spinaci saltati in padella...sazio, mi sono messo a lavorare al pc..verso le 2 di notte mi è venuto questo desiderio quasi violento di succo di arancia..così ho iniziato a spremere..i primi bicchieri li ho buttati giù senza accorgermene, come se non avessi mai bevuto succo d'arancia prima..ho continuato a spremere e a bere..alla fine ho contato trenta aranci spremuti...non capisco bene la dinamica di quello che è successo..perché rendo conto che stasera nel mangiare ho semplicemente assecondato l'istinto.

Solariano
Messaggi:21
Iscritto il:03/02/2011, 1:28

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Solariano » 24/04/2011, 3:48

:)
Ultima modifica di Solariano il 05/10/2014, 1:19, modificato 1 volta in totale.

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Andrea79 » 24/04/2011, 16:17

Mi spiegheresti la tua teoria?..io vengo da un alimentazione di tipo onnivoro e non ho molta conoscenza in questo settore, me la sto facendo piano piano.

Solariano
Messaggi:21
Iscritto il:03/02/2011, 1:28

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Solariano » 25/04/2011, 2:22

:)
Ultima modifica di Solariano il 05/10/2014, 1:20, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi:2643
Iscritto il:01/02/2011, 14:44
Località:ROMA
Contatta:

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Luca » 26/04/2011, 22:59

Andrea79 ha scritto:Salve a tutti, vi scrivo per comunicarvi una mia esperienza, dopo un mese abbondante ti transizione oggi mi è capitato un evento sociale a cui non potevo mancare e di conseguenza il primo sgarro: trofie arselle e bottarga.. Vi dirò che non erano così buone come me le ricordavo anche se comunque me le sono assaporate, successivamente pesantezza di stomaco per tutto il pomeriggio, sonnolenza e così via. Questo me lo aspettavo tuttavia quello che non ho capito è successo dopo infatti in serata sono arrivate le voglie:
dapprima una voglia di frutta secca sedata con pistacchi, fichi secchi e semi di zucca, dopo qualche ora è arrivata la cena, tre banane, cavolo e olive, spinaci saltati in padella...sazio, mi sono messo a lavorare al pc..verso le 2 di notte mi è venuto questo desiderio quasi violento di succo di arancia..così ho iniziato a spremere..i primi bicchieri li ho buttati giù senza accorgermene, come se non avessi mai bevuto succo d'arancia prima..ho continuato a spremere e a bere..alla fine ho contato trenta aranci spremuti...non capisco bene la dinamica di quello che è successo..perché rendo conto che stasera nel mangiare ho semplicemente assecondato l'istinto.
Ciao Andrea , quello che è successo secondo me è un buon indicatore di sensibilità per il tuo corpo.
Il tuo corpo con le arance. ha chiesto cio che aveva bisogno per diminuire un certo eccesso di amidosità dovuta ai cibi che avevi mangiato.
Il corpo ha stimolato in te la richiesta di un ottimo frutto per dimuire quell'acidità e cioè le arance che poi se sono di questo periodo cioè le rosse e dolci tarocco, sono veramente le migliori.

In pratica sei andato a facilitare l'eliminazione di quel cibo mucoso con le arance o comunque agli effetti dannosi che quel cibo poteva creare in te.

il corpo cerca sempre di alcalinizzarsi e spesso lo fa in modo sbagliato come il dolce o lo zucchero nel caffè a fine pasto, a volte viene il desiderio di altri cibi alcalinizzanti o sciogli muco come olive spinaci, o arance .
Spesso con il cibo cotto inganniamo l'organismo e spesso lui non riesce a darci buoni consigli. Nel caso degli aranci, credo invece il suggerimento sia stato giusto ;) .

Ma puo anche darsi che era solo la richeista di liquidi mineralizzati e l'arancio era quello che avevi in casa e a cui stavi pensando e quello ti sei richiesto. ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Andrea79 » 27/04/2011, 23:52

Grazie per le risposte.
Per Luca: anche io avevo pensato una cosa del genere però mi è sembrato molto forte la reazione del mio corpo..in genere tendo ad assecondare questi desideri e voglie alimentari, sopratutto quando mi spingono verso la frutta. Anche olive sono un mio alimento prediletto in questo periodo..a volte mi metto un piatto di fronte e inizio a mangiare quelle in acqua e sale che prendiamo da un venditore di zona..

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Silver » 28/04/2011, 13:18

Andrea,
inizio col farti i miei complimenti per avere ottenuto questa sensibilità alimentare.

Vorrei proporre un approccio meno scientifico e più pratico e semplice sulla visione d'insieme, senza perdersi nei meandri dei dettagli e tecnicismi.

Il tuo corpo a seguito di una dieta di transizione, che oserei dire condotta egregiamente, ti ha dato una serie di segnali.

Il primo: lo spostamento della sensazione di piacere. La bocca assaporava un sapore gradevole ma si va perdendo l'associazione con il concetto di "cibo"
Il secondo: una pesantezza digestiva probabilmente molto maggiore rispetto una volta
Il terzo: richiesta di cibi secchi e salati. Probabilmente non digerendo bene si era bloccato l'assorbimento dell'acqua. Ti ricordi di mal di pancia (anche lievi)? L'evacuazione è stata non proprio regolare?
Il quarto : sensibilità al sale. I pistacchi e i semi, che normalmente sono preparati con dosi industriali di sale, hanno riversato il loro contenuto nel sangue. Le arance hanno aiutato a contrastare questa azione.

Immagino che nei giorni a seguire tu sia potuto lentamente nella tua condizione ottimale di dieta.

Questo è stato un evento acuto e prima di tirare in ballo il concetto di "equilibrio acido/basico", valuterei l'evento come un "trauma".

Se hai voglia di raccontarci altri dettagli, noi siamo qui ;-)

Silver
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Andrea79 » 03/05/2011, 14:38

Volevo aprire un nuovo post ma visto che ci sono continuo qui. Allora faccio una piccola premessa:
Situazione pre-transizione:

età: 31 anni
altezza: 172cm
peso: 69-70kg
attività fisica: nuoto a livello agonistico(master)
alimentazione: onnivora distribuita su almeno sei pasti al giorno (molti carboidrati,uova,formaggi e pesce, poca carne 3/4 volte a settimana). Bevevo sui 3 litri di acqua al giorno. Funzioni fisiologiche regolari.
disturbi vari:
ernia cervicale provocata nel 2008
sensibilità dentale (sviluppata negli ultimi 6 mesi)
pesantezza di stomaco occasionale ma abbastanza costante nel tempo
spesso sudorazione acida
cute della testa molto grassa

Situazione dopo quasi due mesi di transizione in questo periodo non è variata l'attività fisica:

peso: 65-66 kg
alimentazione: frutta, verdura a foglia verde cotta e cruda, qualche patata, frutta secca ed essiccata. Nel giro di una settimana da quando ho iniziato la transizione ho eliminato tutti gli alimenti come farinacei, legumi, pesce, carne, latticini e uova. Al mattino in genere mi faccio una spremuta di arance e limoni, dopo qualche ora mi mangio qualche banana o un paio di mele, a pranzo inizio con frutta e dopo una ventina di minuti verdure, cotte o crude, pomeriggio dipende dalle voglie se la voglia di dolce è molto forte mi mangio miele e frutta secco, prugne secche o fichi secchi, in alternativa mele o un altra spremuta di arance. Per cena sempre frutta per prima, poi pausa e di nuovo verdure cotte o crude, a votle un avocado o due con miele. Se ho voglia di qualcosa di particolare frutta secca o essiccata oppure una vagonata di mele sino a che le voglie mi passano. Ultimamente mi capita a volte di non avere voglia di cibi ricchi di acqua come frutta e verdura, ma desiderare cibi secchi, come pane e simili. Consumo di acqua ridotto a circa un litro di acqua al giorno. Funzioni fisiologiche aumentate come numero e come quantità.

disturbi:
ieri ho fatto caso che la sensibilità dentale è praticamente scomparsa.
anche la pesantezza di stomaco è passata a parte quando per eventi sociale mi capita di dover mangiare una pizza o uno spaghetto
sudorazione acida scomparsa
cute grassa in testa praticamente passata

Nel primo periodo ho riscontrato subito un grande aumento della resistenza, riuscivo a fare molte più cose e il recupero era più veloce, prima della transizione dopo l'allenamento e il conseguente pranzo cadevo addormentato sino alle 5/6 ora mangio e continuo tranquillamente la giornata. Ultimamente però ho riscontrato un calo notevole della forza esplosiva, in altre parole mi sento più debole. Non so se è dovuto al calo di peso 5 chili in quasi due mesi, contando che anche prima ero abbastanza tirato fisicamente non so se sto andando ad intaccare anche la massa magra o sto solo spurgando ritenzione idrica, fatto sta che mi sento più debole, inoltre l'ultima settimana non avevo voglia di allenarmi, ho seguito il mio istinto e non mi sono forzato, rimanendo e riposare. Però non vorrei questo fosse un campanello d'allarme, nel senso che sono convinto che l'umore vada di pari passo con la bontà dello stato di salute.


@Silver: la perdita dell'associazione del concetto di "cibo" è la cosa che all'inizio mi ha destabilizzato di più: crescere con il concetto di carboidrati per fare questo, la carne per fare quest'altro e poi trovarsi di punto in bianco con un altro sistema di alimentazione mi ha fatto trovare un po' spaesato, sopratutto se si aggiunge che non mi è ancora chiara la distinzione tra alimenti "buoni" e alimenti "non-buoni". Penso che ci siano molti estremisti in giro che si basano solo su tabelle di acidificazione che per quello che è il mio stato di conoscenza creano solo caos e basta.
Il mio consumo di arance è abbastanza regolare, si attesta a una media di 1 kg al giorno con picchi di 3.
Consumo e desiderio di miele molto elevato, anche se ultimamente si è calmato.

Spero di non essere stato troppo prolisso.
Per ora vi ringrazio tutti. A presto il prossimo poema..ahahah

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi

Messaggio da Silver » 03/05/2011, 15:07

Andrea79 ha scritto: Nel primo periodo ho riscontrato subito un grande aumento della resistenza, riuscivo a fare molte più cose e il recupero era più veloce, prima della transizione dopo l'allenamento e il conseguente pranzo cadevo addormentato sino alle 5/6 ora mangio e continuo tranquillamente la giornata. Ultimamente però ho riscontrato un calo notevole della forza esplosiva, in altre parole mi sento più debole. Non so se è dovuto al calo di peso 5 chili in quasi due mesi, contando che anche prima ero abbastanza tirato fisicamente non so se sto andando ad intaccare anche la massa magra o sto solo spurgando ritenzione idrica, fatto sta che mi sento più debole, inoltre l'ultima settimana non avevo voglia di allenarmi, ho seguito il mio istinto e non mi sono forzato, rimanendo e riposare. Però non vorrei questo fosse un campanello d'allarme, nel senso che sono convinto che l'umore vada di pari passo con la bontà dello stato di salute.
Devo dire che messa così, hai fatto una transizione piuttosto veloce, ma se te la sei sentita e se questo non ti ha dato problemi, allora è tutto ok.
Credo che la tua attività sportiva sia stata essenziale per non riscontrare problemi.

Tieni a mente una cosa: il ciclo di pulizia dell'organismo procede per cicli. Ovvero a periodi di spurgo ne succede uno di ricostituzione, esattamente come ad un inspirazione segue una espirazione. E' normale ciò che ti è accaduto: sentirsi stanchi, deboli e assonnati, è un chiaro segnale che il corpo sta lavorando e impegnando le energie per altre cose, oppure è un'occasionale eccesso di sostanze nocive che stanno entrando in circolo. In ogni caso, è bene seguire ciò che dice il corpo senza preoccuparsi. Così come ora sei stanco, arriverà il momento in cui non ti ferma nessuno.
Andrea79 ha scritto: @Silver: la perdita dell'associazione del concetto di "cibo" è la cosa che all'inizio mi ha destabilizzato di più: crescere con il concetto di carboidrati per fare questo, la carne per fare quest'altro e poi trovarsi di punto in bianco con un altro sistema di alimentazione mi ha fatto trovare un po' spaesato, sopratutto se si aggiunge che non mi è ancora chiara la distinzione tra alimenti "buoni" e alimenti "non-buoni". Penso che ci siano molti estremisti in giro che si basano solo su tabelle di acidificazione che per quello che è il mio stato di conoscenza creano solo caos e basta.
Il mio consumo di arance è abbastanza regolare, si attesta a una media di 1 kg al giorno con picchi di 3.
Consumo e desiderio di miele molto elevato, anche se ultimamente si è calmato.
E' vero, c'è molta confusione.
Per evitarne ulteriori, iniziamo a dire che buono=che fa bene, che cura e non buono (o cattivo)=che fa ammalare o crea disturbi. Lasciamo il concetto legato al gusto a opinioni soggettive di cui non entriamo nel merito qui (ci scriveremo il secondo libro ;-) )

Facciamo un'ulteriore differenziazione: dieta di transizione e dieta ottimale.
Le due cose son molto distinte. La prima è uno STRUMENTO naturale che serve per curare, la seconda dovrebbe essere uno standard di vita.
Ciò che può essere ritenuto "buono" nella prima, non necessariamente lo sarà per la seconda. Ovvero, in transizione si prenderanno maggiormente in considerazione gli effetti ripulenti e/o ricostituenti, mentre nella dieta ottimale è semplice capire che è "buona" solo la frutta di una certa qualità organolettica.

e in più: tutte le persone sono diverse, quindi in fase di transizioni, ciò che è buono per l'uno non è detto che lo sia per l'altro.

I dettagli di quanto ho detto, sono nel libro del metodo Fruttalia e quindi non mi dilungherò oltre.

Gli estremismi ci sono per ignoranza, perché non hanno ancora capito che l'organismo umano non è Bianco o Nero, ma un organo che sa spostare il proprio equilibrio metabolico per adattarsi alle esigenze. Dire che un arancio acidifica o alcalinizza in assoluto è un errore! Scriverò un articolo a riguardo.

Io mi limito a dare dei criteri col quale, a parer mio sarebbe più corretto ragionare, per poi ognuno arrivare alle proprie idee.
Spero di esserti stato di aiuto.


Complimenti ancora per i tuoi risultati!
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 11/05/2011, 10:59

Grazie Silver per il tuo intervento è stato molto chiaro e completo.
In queste settimane ho sostituito un pasto mattutino o pomeridiano di frutta con avena ammorbidita in acqua tiepida e uvetta. Ho letto in giro che può essere un buon modo per diminuire la perdita di peso..
Ma l'avena ho letto sul manuale di ehret che da acidità e i fiocchi d'avena anche molta...quindi mi chiedevo...ma faccio bene??

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Silver » 11/05/2011, 17:19

Andrea79 ha scritto:ma faccio bene??
Fai bene finché sei in transizione e finché te la senti.
Ricorda che non esiste un cammino assoluto, ma relativo a te. ;-)
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 11/05/2011, 18:24

Si questo ok, però ho paura di confondere necessità con gola...=)...per questo chiedo consigli e pareri..ad esempio la carne mi piaceva, ho superato un soglia in cui invece il suo odore non è più gradevole, idem per la pasta..prima mi sognavo la carbonara, le volte che l'ho mangiata invece non dico che mi ha nauseato ma era come mangiare cartone...quindi chiedo consigli ora per l'avena....=)..

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Silver » 11/05/2011, 18:33

Andrea79 ha scritto:Si questo ok, però ho paura di confondere necessità con gola
Se eliminare completamente un cibo non crea disturbi evidenti, malessere o una qualunque reazione fisica, allora è gola. ;-)
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 11/05/2011, 18:57

Allora è gola...ahahah... io l'ho inserita leggendo in giro su forum e lo consigliavano come pratica per ridurre il calo di peso...se no ancora un po' e non la conoscevo l'avena...=)

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Silver » 11/05/2011, 19:06

spero che tu abbia letto il mio articolo sul calo di peso che avevo scritto qualche tempo fa.
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 11/05/2011, 19:39

Si Si lo avevo letto, mi era piaciuto molto e lo condiviso in pieno.. per la mia magrezza posso dire che per ora non mi vedo male...mi stanno uscendo vene ovunque sono asciutto e mi va bene, solo che ho letto che con cali di peso eccessivi bisognava comunque stare attenti. Tutto qui..
Ultima modifica di Andrea79 il 11/05/2011, 19:59, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Silver » 11/05/2011, 19:52

Certo.
Dimagrire molto velocemente potrebbe alzare la tossiemia.
Ma se sei già un po' "pulito dentro", allora non c'è molto da preoccuparsi.

Complimenti per come stai andando avanti!
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 11/05/2011, 20:01

Ora come finisco la piscina e un lavoro molto stressante proverò a fare un piccolo digiuno..voglio vedere la lingua come si comporta per ora è quasi totalmente rosa..solo in fondo vicino alla gola è un po' bianchiccia ma poca roba..però ho letto che le vere magagne saltano fuori al primo digiuno in cui le tossine "escono" allo scoperto con maggiore irruenza...diciamo che ho ancora un mese e mezzo per prepararmi fisicamente e psicologicamente, per ora mi sono ordinato una centrifuga...=)

Avatar utente
Silver
Messaggi:743
Iscritto il:16/02/2011, 10:27
Località:TORINO
Contatta:

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Silver » 11/05/2011, 20:06

Ricordati di raccontarci poi tutta l'esperienza!
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Andrea79
Messaggi:21
Iscritto il:04/04/2011, 14:37

Re: Voglia di agrumi (Andrea79)

Messaggio da Andrea79 » 23/05/2011, 13:04

Ciao a tutti..ultimamente ho perso un altro chiletto ora sono a 64 - 66.. qualche settimana fa ero sui 65 - 67.. in più mi sto sentendo sempre stanco e negli ultimo giorni mi sto svegliando con una pesantezza di stomaco tipica dell'ultimo periodo da onnivoro.. ho fame ma non ho fame..non so più cosa mangiare, mi sento tutto in gola...
Consigli/rassicurazioni?
So che si sono alti e bassi fisiologici, ma mi sento nel periodo più basso in assoluto, anche di quando ero onnivoro... mi sembra di essere in un afoso sabato pomeriggio dopo aver mangiato chili di cibo a un pranzo di nozze..gonfio, spossato e debole..
Ho anche pensato di fare un digiuno ma se ho molto muco in circolazione magari può essere anche peggio, sbaglio?..

Rispondi