diario di Ale

Qui puoi raccontare, condividere le storie del tuo cammino di transizione Fruttista, dei tuoi successi evolutivi personali, delle tue sperimentazioni con la dieta Fruttaliana, vegan frutto vegetale.
Rispondi
aleale81
Messaggi:7
Iscritto il:02/10/2013, 15:21
diario di Ale

Messaggio da aleale81 » 22/11/2013, 21:32

Ciao a tutti, volevo chiedervi un'info. Qualcuno ha riscontrato problemi di tipo intestinale ? Scusate l'argomento poco simpatico, è normale avere feci strettissime e lunghe e morbide? Sono un po' preoccupata, inoltre sto sempre al water! Grazie x le eventuali risposte. Ciao ale

arbor
Messaggi:121
Iscritto il:14/09/2012, 14:35

Re: diario di Ale

Messaggio da arbor » 24/11/2013, 9:22

Direi che la detox intestinale è la norma per chi intraprende la strada del vegan crudismo (come dice Valdo Vaccaro, oltre l’80 per cento delle richieste di consulenza che gli pervengono dai lettori del suo blog è per noie intestinali) . Fa parte del percorso curativo, dunque è da salutare positivamente. Naturalmente è possibile che sia pure alimentata da qualche nostro errore (combinazioni alimentari sbagliate ecc.), ma in genere si tratta di disturbi che col tempo passano da soli.

Quanto tempo, difficile stabilirlo. Nel mio caso, dopo l’abbandono dei cereali, mi ci è voluto circa un anno; ad una mia amica di 40 anni ci è voluto altrettanto, anche se i benefici erano riscontrabili già dopo qualche mese. Tieni conto che non c’è solo il problema della detossificazione, c’è pure quello del rinnovo dei tessuti dell’intestino, in particolare dei villi intestinali, e per un rinnovo completo occorrono tempi veramente molto lunghi. Quindi bisogna aver pazienza per arrivare ad avere un intestino veramente libero da veleni e porcherie soffocanti varie e veramente efficiente.

Feci abbondanti e non ben formate. Premesso che la cosa veramente importante per le feci è il loro odore (cioè che non puzzino), occorre dire che le feci crudiste sono in genere abbondanti e aerate: ciò naturalmente a condizione che si mangi a sazietà. Parlo di feci aerate e non gassose (che sono fermentate e puzzano), di feci certamente morbide (anche se comunque formate) che si hanno quando il materiale fecale non viene compresso, in quanto si muove nell’intestino senza l’intervento di grosse contrazioni e arriva a destinazione senza implicare una forte motilità. Questo succede perché le feci crudiste non richiedono appunto molta pressione per essere estruse, essendo ben lubrificate, avendo acqua e fibra, e dunque viaggiano benone senza tanta compressione. Naturalmente occorre che il volume fecale sia sufficiente; se invece si mangia poco le feci diventano più compatte perchè occorre più motilità (peristalsi) intestinale. Quindi se si mangia molto ci si svuota senza sforzo. Io mi svuoto alla mattina appena alzato (a volte solo dopo colazione) e dopo ogni pasto, quindi nel mio caso 3 o 4 volte al giorno: quelle del mattino sono le più abbondanti e più ben formate, e tutte risentono, per colorazione e consistenza, dei cibi che transitano velocemente (rispetto ai cerealicoli) nel mio intestino.

Rispondi