Saluti e questioni(Paolo-Polipol)

Leggere il regolamento e presentarsi è ben gradito in questo forum.
Convegni, cene, feste, seminari corsi, vacanze, incontri amichevoli tra amici Fruttaliani.
Rispondi
Polipol
Messaggi: 21
Iscritto il: 18/09/2012, 8:52

Saluti e questioni(Paolo-Polipol)

Messaggio da Polipol » 18/09/2012, 9:22

Ciao a tutti, e grazie per questo spazio. Seguo l'usanza e mi presento anch'io con un apposito topic. Vorrei sfruttare questa occasione anche per fare alcune domande, e se questo non va bene, sotto indicazione dei moderatori/amministratori, potrò aprire un topic in una sezione più appropriata...
Ho 26 anni e sono di Torino, sono giunto alle ricerche di Ehret per vie trasversali che poco avevano a che fare con salutismo o diete "eticamente sostenibili". Avevo subito delle domande da fare e volevo farlo qui, ma per evitare la fase troll mi sono anche letto il libro Fruttalia.
In questi giorni sto facendo alcune prove di riduzione dei cibi che creano muco con aumento di frutta e verdura. E da soli 3-4 giorni ho eliminato un must sempre considerato intoccabile: la colazione. Per ora, sono pochissimi giorni, va tutto alla grande.
Ho una domanda in particolare su un argomento che non viene affrontato direttamente né da Ehret nel libro suo che ho letto (Il sistema di guarigione...) né nel libro Fruttalia se non en passant.
Riguarda la questione più ovvia: il peso. (ho cercato parole chiavi come "perdita di peso" e simili con lo strumento apposito ma non ho trovato niente di soddisfacente, (chiedo scusa in anticipo se l'argomento è stato debitamente trattato e non me ne sono accorto e se nel rispondermi dovrete ripetervi per l'ennesima volta).

Non ho capito cosa si intende per diventare "belli magri" perché questo è un punto che tende a preoccuparmi... Io sono alto 176cm circa e peso intorno ai 58 kg, con estrema difficoltà riesco a raggiungere o superare i 60kg nonostante numerosi sforzi in passato (120g di pasta per 2pasti quasi ogni giorno! oppure eliminazione del glutine per 1 mese, insomma qualche esperimento l'ho già fatto e questo di Ehret non mi spaventa per ora) e nonostante esteticamente io mi senta meglio con 1-2 kg in più.
Per inciso seguo una dieta onnivora e in alcuni periodi dell'anno escludo totalmente la carne (è capitato anche coi latticini ma non contemporaneamente) dai miei pasti per più di un mese...la gente intorno a me fa spesso commenti sulla mia magrezza e anche io mi accorgo che se non mi "impegno" un pochino, rischio di avere sempre il volto un po' scavato. Il mio fisico è abbastanza asciutto e a me va molto bene così, anche se cmq si vedono e contano le ossa. Mi sento in "buona salute" per quanto sia relativo, ho sempre fatto sport (calcio o calcetto) senza alcun problema anche se ora capita di meno per via dei crescenti impegni, e mi vorrei avvicinare al vostro "metodo" per risolvere alcuni fastidi che intuitivamente ho sempre collegato al "muco" pur senza usare questa parole e senza conoscere le ricerche di Ehret, e tra le altre cose mi spinge la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo.

Ciò che mi chiedo è: devo aspettarmi un consistente dimagrimento nella fase di transizione? E una volta finita questa fase?

E una cosa che può essere utile a tutti gli utenti: qual è il peso forma "ideale" per un fruttaliano?

So che non ci sono ricette preconfezionate, ma ci si può semplicemente basare sull'esperienza di chi è più avanti di me in questo cammino e che ha voglia di riportare degli esempi. Qualcuno potrebbe riportare le sue esperienze per cortesia?
[...]
Girovagando su questo forum ho letto di utenti (non ricordo i nickname) alti più o meno come me che se non sbaglio pesano meno di 45 kg...forse questa mia considerazione è frutto di condizionamenti mentali preacquisiti, ma francamente mi sembra esagerato e non vorrei arrivare a perdere più di 10kg dalla situazione attuale...


avrei anche altre domande da fare, ma per ora mi fermo qua! Intanto grazie e a presto,
Paolo
Ultima modifica di Polipol il 26/09/2012, 14:32, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Mark
Messaggi: 393
Iscritto il: 01/05/2012, 10:56
Località: Brescia
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Mark » 18/09/2012, 13:09

Ehret ne parla se si perde peso troppo velocemente a pag.101

Polipol
Messaggi: 21
Iscritto il: 18/09/2012, 8:52

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Polipol » 19/09/2012, 9:38

Ciao Mark, grazie per la risposta. Ricordo più o meno le pagine di Ehret, le ho lette tra venerdì e sabato e quindi ho la memoria abbastanza fresca. Ho una versione del libro (Il sistema di guarigione ecc...) in cui a pag 101 non c'è riferimento alla perdita di peso, quindi non so esattamente a cosa tu ti riferisca.
Comunque ricordo che né Ehret né Fruttalia affrontano il tema del "peso ideale" o del "peso-forma". Ho letto ora su luogocomune che Silver più o meno un anno fa diceva di pesare 62 kg x160cm di altezza. (Chiedo scusa per riportare qua informazioni personali, ho confidato nel fatto che non fosse un problema...). Ecco, mi sembra non di poco conto saperlo. Vorrei chiedere a lui se è ancora su questi parametri...se ha voglia di dirlo chiaramente! L'argomento "il peso-forma" del fruttariano mi sembra un po' in sordina, forse perché agli occhi degli onnivori i "fruttariani" sembrano troppo sottopeso? - mi sono legittimamente chiesto -
Mi chiedo quindi, in modo molto diretto, dal momento che sono piuttosto magrolino, se una volta che eventualmente sarò fruttariano dopo la dieta di transizione, potrò comunque aggirarmi intorno ai 60kg, altrimenti credo che difficilmente mi sentirei a mio agio. E se durante la fase di transizione devo aspettarmi di scendere parecchio, ma penso che questo più che altro dipenda da me e dal mio modo di regolarmi...

Attendendo altri interventi rincaro la dose con le "questioni", sperando che comunque questo argomento non passi in sordina.

- capitolo allergie: mi è sembrato di capire che la dieta fruttariana possa guarire dalle allergie, e ho subito immaginato che questo riguardasse determinate allergie come quelle alla polvere, o alle graminacee, ecc...le cosiddette allergie stagionali insomma. Invece per chi è proprio allergico a certi tipi di frutta? Ad esempio proprio le diffusissime MELE! (specie in nord italia in tantissimi mesi l'anno), come fare? Suggerimenti? Esperienze?

- capitolo benedette proteine... l'esempio del latte materno devo ammettere che mi sembra sbalorditivo. e infatti ci ho pensato su parecchio, e alla fine a mio modo di vedere c'è un PERO' che provo a proporre, e che riguarda semplicemente le proporzioni di peso tra noi e i neonati.
La "scienza ufficiale" più o meno come fabbisogno giornaliero raccomanda di prendere il nostro peso, ad esempio 60kg, e considerare quindi di aver bisogno di 60grammi di proteine al giorno. Ora alcuni dicono che questo parametro sia stato "ufficialmente" dimezzato, quindi potrebbero servirne 30...attendiamo altre smentite, ma nel frattempo consideriamo quanto sappiamo sul latte materno: in esso è contenuta una percentuale che oscilla solitamente tra l'1 e il 2 % di proteine. Cioè in 100g sono presenti 1-2 grammi di proteine del latte. Un bambino che mangia 500g di latte materno (dovrebbe essere una stima molto scarsa giornaliera se non vado errato) riceve così 5-10 grammi di proteine. Considerando che, poniamo il caso, pesa 5-6 kg, ci troviamo a superare il fabbisogno giornaliero della scienza ufficiale, con circa mezzo litro di latte...
insomma, roba da body builders (in effetti un neonato è letteralmente un body builder :D )... quindi, a mio avviso, o ho preso un abbaglio enorme, oppure questo argomento non rappresenta "la dimostrazione più immediata, oggettiva ed inconfutabile che la necessità di proteine nell'alimentazione umana è 20-40 volte inferiore rispetto quanto consigliato dalla cultura del main-stream."

a presto ; )

Avatar utente
Mark
Messaggi: 393
Iscritto il: 01/05/2012, 10:56
Località: Brescia
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Mark » 19/09/2012, 10:07

Riguardo al libro io mi riferisco a quello originale in italiano, dice che se perdi troppo velocemente peso devi rallentarlo mangiando pane o patate dopo le verdure.

Riguardo la scienza ufficiale non è molto attendibile, frutta e verdura crudi contengono tutto ciò di cui ha bisogno il corpo

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Peso forma "ideale"?

Messaggio da Luca » 21/09/2012, 20:53

Ciao Paolo benvenuto :D
e grazie per la tua presentazione ;)
.................: qual è il peso forma "ideale" per un fruttaliano?


Cosa intendi esattamente per peso forma ideale ?....forse il peso che dovremmo avere per stare bene ?

Ti do alcune risposte da vari punti di vista :)

1)Non credo esista un peso ideale per un fruttaliano o fruttariano, ma esiste un peso ideale per Marco per Giovanni, Per Gianna, Per Luisa, Per Arianna, per Mario Per Paolo etc etc

2)Un peso ideale se mai dovesse esistere da persona a persona non potrà mai essere uguale nel tempo, perchè potrà variare a seconda dell'età della condizione fisica e della condizione mentale di stress, di innamoramento etc.

3) Per questo e altri quesiti fai sempre riferimento all' approccio della filosofia dell'isola"...su un un isola non ci sono bilance come faresti in quel caso e a che pro dovremmo sapere il nostro peso forma ideale?

4) Potremmo dire quindi ...ne troppo magro(senza muscoli), ne troppo pienotto(con molto grasso)
...Ma stare bene di salute ed energia...avere una apparenza bella e luminosa una forma corporea armonica, asciutto e definito con muscoli giusti che varieranno da tipo a tipo fisico(normotipo, longilineo etc)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Silver » 24/09/2012, 17:19

Ciao!

Un altro di Torino!

Benvenuto e prova a leggere qui: http://www.fruttalia.it/2011/03/magrezza

Non credo che ci siano persone alte come te a 45 Kg di peso...
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Polipol
Messaggi: 21
Iscritto il: 18/09/2012, 8:52

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Polipol » 25/09/2012, 9:06

Ciao Silver e Luca, grazie per il benvenuto. Mi sembra che le parole di quel link di Silver si ritrovino più o meno nello stesso modo nel vostro libro, e secondo me è l'eccessiva "generalità" che crea dubbi...riportare degli esempi potrebbe essere d'aiuto, e anche un utente tra i commenti a quell'articolo ha espresso un certo disagio... Spesso si sottolinea l'importanza del dimagrimento per persone sovrappeso, mentre questo vantaggio può costituire un problema per altri tipi di persone...e se io pesassi 10 kg in meno non mi definirei insomma "bello magro" e cercherei di riacquistare peso! molto semplice : )
quindi secondo voi è possibile che io con una dieta fruttariana possa (dopo le varie fasi di cui parlate voi ed Ehret) stabilizzarmi più o meno sul mio peso attuale?

Invece vorrei chiedervi: avete qualcosa da dire sugli altri punti toccati dai miei post su questo topic, in particolare sulle allergie?

Avatar utente
Mark
Messaggi: 393
Iscritto il: 01/05/2012, 10:56
Località: Brescia
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Mark » 25/09/2012, 9:20

Polipol ha scritto:Ciao Silver e Luca, grazie per il benvenuto. Mi sembra che le parole di quel link di Silver si ritrovino più o meno nello stesso modo nel vostro libro, e secondo me è l'eccessiva "generalità" che crea dubbi...riportare degli esempi potrebbe essere d'aiuto, e anche un utente tra i commenti a quell'articolo ha espresso un certo disagio... Spesso si sottolinea l'importanza del dimagrimento per persone sovrappeso, mentre questo vantaggio può costituire un problema per altri tipi di persone...e se io pesassi 10 kg in meno non mi definirei insomma "bello magro" e cercherei di riacquistare peso! molto semplice : )
quindi secondo voi è possibile che io con una dieta fruttariana possa (dopo le varie fasi di cui parlate voi ed Ehret) stabilizzarmi più o meno sul mio peso attuale?

Invece vorrei chiedervi: avete qualcosa da dire sugli altri punti toccati dai miei post su questo topic, in particolare sulle allergie?
Io penso che stai sottovalutando un po il tuo corpo, e questo non va fatto, consideralo un po come una "persona" formata da 50.000.000.000.000 di cellule, ed ognuna lavora in sinergia con le altre; il loro unico lavoro è motivato da un impulso di sopravvivenza e questo significa nutrimento, crescita, disintossicazione, non c'è bisogno di dirgli di fare queste cose, lui sa molto bene il fatto suo.

Se sei magro è perché il più non gli serve, le allergie sono scompensi maturati nel tempo; un bambino quando nasce è perfetto, ricordo mio figlio che profumava di rose...questa è la scena ideale da riconquistare seguendo il metodo di Ehret.

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2642
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Luca » 25/09/2012, 10:07

Polipol ha scritto:- capitolo allergie: mi è sembrato di capire che la dieta fruttariana possa guarire dalle allergie, e ho subito immaginato che questo riguardasse determinate allergie come quelle alla polvere, o alle graminacee, ecc...le cosiddette allergie stagionali insomma. Invece per chi è proprio allergico a certi tipi di frutta? Ad esempio proprio le diffusissime MELE! (specie in nord italia in tantissimi mesi l'anno), come fare? Suggerimenti? Esperienze?
In realtà non è che la dieta fruttariana guarisca dalle allergie o altri disturbi, ma è il corpo che riesce a curarsi da solo quando gliene diamo la possibilità. ;)

Una dieta sana, crudista a base di frutta, fruttortaggi , o altri vegetali (agli inizi) è uno dei migliori modi per dare le risorse e il riposo digestivo necessario affinche il corpo guarisca curando se stesso. :D

Su mele o altri frutti ...incentiviamo l'istintivismo nel trovare la frutta che più ci attira o meglio che il corpo ci richiede attraverso i vari sensi ..
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Silver » 25/09/2012, 13:03

Polipol ha scritto: sono giunto alle ricerche di Ehret per vie trasversali
Ce le accenni? Sono curioso... :-)
per evitare la fase troll mi sono anche letto il libro Fruttalia.
Sei un grande!
Non ho capito cosa si intende per diventare "belli magri"
La persona magra, come avrai ben capito, dovrebbe essere la norma. Magro significa che non ha adipe eccessiva e la pelle delinea con delicatezza la voluttuosità muscolare e la struttura ossea. L'aspetto generale è quindi una persona in salute, non scheletrica, con i muscoli in evidenza e con la struttura del costato, clavicole comprese, visibile.
Provate ad immaginare un cane di mezza o grande taglia. vedete le costole ma non certo potete dire che è un cane che sta morendo di fame, ne vedete anche i muscoli delle cosce: visibilmente è magro! Anche un leone o una tigre sono magri. Tutti gli animali che hanno una certa mobilità sono magri.

Essere anche "belli" significa che a questo aspetto generale, vi associamo una pelle lucente, capelli privi di eccessivo sebo, una sclera dell'occhio davvero bianca, una muscolatura armonica alla nostra altezza.

Il viso segue ovviamente lo stesso schema. Le guance non saranno paffute e gli zigomi un po' in evidenza ma mai laspetto dovrà essere scheletrico. Un volto "bello magro" lo riconosci quando risulta più giovane rispetto gli altri coetanei. Oltre che ad avere i miglioramenti descritti prima. In questo tipo di volto, che di solito è anche abbronzato (a prescindere dalla carnagione di ciascuno), non riesci a scorgere alcun tipo di malattia.

Io sono alto 176cm circa e peso intorno ai 58 kg
Senza dubbio magro ma non credo ancora in una soglia preoccupante.
con estrema difficoltà riesco a raggiungere o superare i 60kg nonostante numerosi sforzi in passato (120g di pasta...
Perché invece di sforzarti a mangiare non ti sforzi con il fitness?
seguo una dieta onnivora
Spero per te che questo possa cambiare nel giro di poco.
la gente intorno a me fa spesso commenti sulla mia magrezza
La gente fa commenti su tutti per qualunque cosa: se tu fossi meno magro, farebbero dei commenti sul tuo naso, sul tuo abbigliamento, sulla tua istruzione, etc.
devo aspettarmi un consistente dimagrimento nella fase di transizione?

No. Essendo tu già magro il dimagrimento non può essere consistente.
E una volta finita questa fase?

Dipende da tante cose, soprattutto cosa intendi per fase e dove termina per te.
qual è il peso forma "ideale" per un fruttaliano?
Detta così è una formulazione errata. PEr essere precisi non si è fruttaliani ma si ha un'alimentazione fruttaliana.
Un giapponese o un vatusso potrebbero avere un'alimentazione fruttaliana ma avere dei pesi forma ideali molti diversi tra di loro, in termini di peso.
Sarebbe meglio parlare solo di "forma ideale" che ovviamente è quella descritta prima.
Qualcuno potrebbe riportare le sue esperienze per cortesia?
LA mia e quella di Luca le trovi in homepage.
Un mio amico tempo ... aveva le gambe di volume pari alle mie braccia
Con una dieta del genere, per quanto non la conosciamo nel dettaglio, o con un cambio troppo radicale della stessa, potrebbe essersi generata una condizione di acidosi.
Detta così, quindi, lascia un po' il tempo che trova.
alti più o meno come me che se non sbaglio pesano meno di 45 kg
Non mi sembra di ricordare una cosa del genere ma se mi sbaglio, metti per favore un link.


Spero di essere stato più preciso. ;-)

A presto!
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Saluti e questioni

Messaggio da Silver » 25/09/2012, 13:19

Polipol ha scritto:Silver più o meno un anno fa diceva di pesare 62 kg x160cm di altezza.
Per quanto io sia nano, però sono 1,70 mt. Il mio peso minimo fu 58. Attualmente sono stabile sui 62-63.
L'argomento "il peso-forma" del fruttariano mi sembra un po' in sordina
Il concetto del "peso-forma" è un'altra trappola mentale costruita ad hoc dal club delle RDA, amminoacidi essenziali, fabbisogno proteico, i germi che creano malattie, etc.
Semplicemente usiamo dei canoni che sono più naturali e meno intellettuali.

-
capitolo allergie: mi è sembrato di capire che la dieta fruttariana possa guarire dalle allergie, e ho subito immaginato che questo riguardasse determinate allergie come quelle alla polvere, o alle graminacee, ... Invece per chi è proprio allergico a certi tipi di frutta?
Quando si parla di allergie si parla di tutte le allergie comprese quelle ai frutti. Grazie ad una sola semplice settimana di cambio dieta, le persone che hanno seguito i miei consigli sono tornate a mangiare cose che non mangiavano da anni per via dell'allergia. Per inciso: non è la dieta che cura ma semplicemente permette al corpo di ripulirsi. Il termine dell'allergia è solo una conseguenza dell'avere un corpo privo di scorie di un certo tipo.
- capitolo benedette proteine ... quindi, a mio avviso, o ho preso un abbaglio enorme, oppure ...
Non vorrei sembrare antipatico ma... hai preso un abbaglio.
Nel senso che l'errore è proprio nell'impostazione del ragionamento.
Sai parlando di proteine al peso come se stessi parlando di mattoni per costruire (o riparare) una casa.
Non basta certo un concetto di peso per risolvere problematiche chimiche. Esistono centinaia di migliaia di proteine e il corpo umano è formato da circa 30.000 proteine diverse. Parlare quindi di proteine guardando solo il peso è quantomeno illogico.
Inoltre si vede alle proteine come se fossero il mattone fondamentale e anche questo non è assolutamente vero. Son gli amminoacidi che compongono le proteine e quindi sono queste ultime, semmai, che dovrebbero interessarci. La sintesi delle proteine umane avviene nelle cellule. Qualsiasi altra proteina, se non immediatamente compatibile con i tessuti riceventi, sarà inevitabilmente distrutta e demolita nei suoi amminoacidi di base per poi sintetizzare una nuova proteina compatibile o saranno espulse la parti di proteina impossibile da usare (sotto forma di pus ad esempio).
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Polipol
Messaggi: 21
Iscritto il: 18/09/2012, 8:52

Re: Saluti e questioni(Paolo-Polipol)

Messaggio da Polipol » 26/09/2012, 15:30

Ciao Silver, grazie, grazie mille per questa risposta ricca di argomentazioni!

Scusa innanzitutto per aver riportato 160 come tua altezza : )

La questione delle allergie non riguarda me, e probabilmente, se non ti disturba, ti scriverò in privato per avere maggiori dettagli. Comunque mi stupisco di quante siano le allergie alla frutta fresca anche tra i giovanissimi...

non mi ritengo magro in maniera preoccupante ma vorrei rimanere più o meno così dato che mi sento a mio agio: la "trappola mentale" per me in parte credo sia tutta qua, cioè quella di sentirmi a mio agio, e nella fase di transizione non vorrei asciugarmi troppo e far preoccupare i miei cari ; )
per quanto riguarda il fitness sono più che altro un calciatore e ogni tanto vado a correre.
avevo trovato più di un topic in cui si parlava di peso, questo può essere uno.

Per quanto riguarda la tua curiosità, sono arrivato ad Ehret grazie a Kervran (tra l'altro per quanto ne so non aveva ottenuto calcio solo dal potassio ma anche dal silicio e dalla silice, cioè biossido di silicio). Ho passato diversi giorni ad interessarmi alle sue ricerche e fantasticavo sulle conseguenze delle sue scoperte. Mi chiedevo quanto si poteva cambiare in alimentazione, medicina, agricoltura ecc grazie ad alcune applicazioni di quelle teorie, e quanto sapere tradizionale abbiamo sepolto (credo infatti che lui abbia messo in luce cose note dall'alba dei tempi, ma mai evidenziate dall'establishment scientifico di cui forse non sospettava l'esistenza dall'alto del suo riduzionismo). Ho quindi googolato all'impazzata e mi sono ritrovato in un topic di luogocomune in cui tu lo facevi il nome di Kervran.
Poi ho letto il libro di Ehret e ho notato che lui parlava di cose che aveva scoperto solo per intuito, come il modo in cui il corpo trasforma gli elementi, pur senza determinate basi chimiche...ma per moltissimi versi ci aveva preso bisogna dire. Per me tutto ciò rimane un affascinante mistero dell'essere umano e non voglio nemmeno scandagliarlo scientificamente con la pretesa di comprenderlo...

Sulla storia delle proteine, io non volevo parlare di questioni chimiche su cui ho solamente da imparare, ma far notare che anche se il latte è relativamente povero di proteine, il bambino ne assume comunque relativamente parecchie, poi può farne quel che vuole : D
Questo non significa che sia esatto cosa dice la scienza ufficiale sul modo in cui vengono sintetizzate ed assimilate le proteine, o che sia necessario imbottirsi di proteine per fare massa muscolare, ma solo che il passaggio logico secondo il quale l'argomento del latte materno dimostrerebbe in maniera immediata che il nostro fabbisogno è inferiore di 30-40 volte rispetto a ciò che dice la "versione ufficiale" continua a non sembrarmi molto puntuale. Che comunque l'esempio faccia riflettere è vero, e si può discutere ben volentieri di proteine e amminoacidi e del nostro fabbisogno.


approfitterei dello spazio per mettere in luce altre questioni! Non si tratta di farmi i fatti tuoi o vostri ma di cuorisità entusiastica e voglia di imparare e di sentire l'opinione di chi ha più esperienza di me nel campo:

per quanto riguarda Ehret, voi mi sembra vi distanziate un po' dall'importanza che lui dava alle verdure a foglia verde a scapito di tutte le altre verdure e ortaggi, come mai, se è possibile saperlo? Tu abitualmente quali verdure mangi?

Ed inoltre, cosa pensi di ciò che ha scritto sui globuli bianchi? sembra inaudito quando dice, a prima vista, epperò mi pare che qualcuno, come Valdo Vaccaro, abbia provato a dargli ragione. Come la pensi? l'esperienza e le tue ricerche cosa ti suggeriscono? i tuoi livelli di globuli bianchi come sono? sempre se ti va di parlarne : )

a presto!
Paolo

Rispondi