Alimentazione vegetale per cani e gatti ?

114
0

Spesso in alcune conversazioni  esce fuori l’argomento  della giusta alimentazione di cani e gatti… Molti onnivori probabilmente non si pongono il problema se mangiare carne fa bene o male, e probabilmente si da per scontato che sia l’alimentazione corretta anche per i nostri amici animali. Ma da vegetariani o ancora di più da vegani, qualche dubbio ce lo poniamo. Premetto che non è lo scopo di questo articolo consigliare stili o diete alimentare per cani o gatti, visto che ognuno decide per se, ma solo riflettere, e aprire spazi di dialogo, su argomenti che potremmo dare per scontati e che invece potrebbero non esserlo.

I cani sono di fatto onnivori raccoglitori, nel senso che si cibano di quello che trovano, e non carnivori cacciatori-predatori come ad esempio i felini, possono quindi digerire senza difficoltà anche proteine di provenienza non animale. Per questa, ma anche altre ragione, molti preferiscono dare un alta percentuale di cibi vegetali,  o addirittura fornire una dieta equilibrata completamente vegetale.

In base a statistiche ed a campioni di riferimento, è risultato evidente che più a lungo un cane rimane vegano o vegetariano, tanto più la sua salute si mantiene buona o eccellente.  E’ ad esempio meno soggetto ad infezioni, cancro ed ipotiroidismo; la dieta vegana aumenta l’alcalinità dell’urina sensibilizzando il tratto urinario alle infezioni.

Ma il punto su cui ci si sofferma spesso è sulla “naturalità” o denaturalizzazione  dell’alimentazione vegetale per i cani. La critica più frequente è : Ma questa dieta non è naturale!  I cani sono predatori carnivori !

In primis, come abbiamo già scritto,  i cani non sono predatori puri, ma hanno istinto predatorio più o meno forte, a seconda della specie e quindi della maggiore o minore percentuale genetica derivante dai loro progenitori lupi o canis lupis.

Se poi vogliamo parlare proprio di naturale, suggeriamo uno spunto di riflessione e apertura di pensiero sul fatto che i cani domestici non hanno proprio quasi nulla, di naturale o integrato con la natura, dato che la stragrande maggioranza di loro, vive dentro case ed esce solo un paio di ore al giorno,  per passeggiare nel traffico cittadino, quando è fortunato, altrimenti anche meno. Poi il cibo inscatolato, o crocchette varie vegetali o meno con cui si cibano prevalentemente, hanno poco o nulla di naturale. Rarissimi i cani che mangiano carne cruda, in questo caso la si deve ordinare a parte, congelarla e fornirla entro un certo lasso di tempo per evitare marciumi e irrancidimenti.

Comunque sia, ognuno decida al meglio coscientemente. L’argomento è complesso, cosi come gli esempi che si possono fare a riguardo, per questo ho deciso di correlare un video che spero possa chiarire meglio, almeno il mio punto di vista .

Grazie,  qui il video :

 


Macrolibrarsi
Bio Movimento
Raw Food
Articolo precedenteEscursioni 2019
Articolo successivoCondimenti da rocce e cristalli
Luca Speranza, ricercatore indipendente e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimentatore di rimedi integrati e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Ideatore del Bio Movimento Ri-Evolutivo, Personal Training. Istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Ideatore e Co-fondatore del progetto Ubuntu per Ri-Evoluzione Armonica Umana, per l' applicazione di scelte ecologiche, indipendenza energetica, auto-costruzioni e creazione con materiali naturali o di riciclo e Riuso. Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.ehretismo.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here