Schiavi Senza Catene è  la nostra situazione su questo pianeta .

Possiamo credere, dire, pensare quello che vogliamo, ma chi ha un minimo di spirito di osservazione e di sano buon senso, avrà notato che siamo completamente dipendenti dal “sistema”. Magari alcuni lo notano di più , sopratutto chi vive in alcune ristrettezze o difficoltà, mentre chi vive nell’agio, noterà molto meno quanto la sua vita dipende, da fattori esterni indipendenti alla sua volontà. Siamo comunque tutti schiavi del debito monetario, il signoraggio bancario che ci “dipendentizza” dalle banche e dalle Multinazionali, purtroppo in direzione sempre più lontana dalla gratuità spontanea di Madre Natura.

La situazione sembra senza senza via d’uscita e i pochi che vedono soluzioni vengono presi per pazzi complottisti. Ma l’uscita c’è anche se è ben nascosta. Nascosta da chi? …direte. Ma nascosta da noi stessi ! Siamo come uccelli in una gabbia con la porta aperta, ma rimaniamo dentro la gabbia. O per fare un altro esempio che a me piace molto, siamo come l’elefante incatenato con lo stesso paletto sin da piccolo che non prova più a liberarsi credendo di non avere la forza( leggi qui la storia)

A questo proposito arriva l’ultimo libro dell’amico Andrea Bizzocchi che come sempre tratta temi interessanti sulla condizione umana su questo pianeta e sopratutto nel nostro paese.

Temi su cui credo sia necessario riflettere, conoscere per ampliare la nostra visione di libertà. e  risvegliarci  da quel torpore che ci tiene prigionieri di noi stessi. Andrea descrive e stimola bene l’arte di pensare con la propria testa per vivere bene in un mondo difficile  Gli argomenti sono molto interessanti:


L’attesissimo seguito di “Non prendeteci per il PIL”

Il mondo-Matrix in cui viviamo genera perlopiù “stordimento” da un lato (vedi i divertimenti, lo shopping, ecc.) e lamentela dall’altro. Nel libro ci occuperemo dell’uno e dell’altra, ma il vero problema è che nessuno, o quasi, si assume la responsabilità della propria Vita, il che, indipendentemente dalla situazione contingente in cui ci troviamo, equivale ad essere uomini liberi. Non ci sono catene che ci tengono schiavi, ma solamente quegli schemi di pensiero a cui siamo quotidianamente condizionati sin dalla nascita.

Schiavi senza catene” è in qualche modo un libro di Magia perché la Magia più grande è quella di assumersi la totale responsabilità della propria Vita per trasformarla in meglio. Quindi ho scritto questo libro per infonderti coraggio e fornirti strumenti per aiutarti a cambiare. La mia è una promessa. Se vivi da Mago, ovvero se ti assumi la totale responsabilità della tua Vita, questa cambierà inevitabilmente in meglio. Però non è un libro per schiavi né per lamentanti. Essere uno schiavo o un lamentante è una scelta, deliberata o meno non importa, che ciascuno di noi compie. E tu che scelta compi?

Del resto quel 90% delle persone che preferiscono lamentarsi anziché cambiare, non rappresentano altro che un numero, un puro dato statistico; tu fregatene della statistica e abbassa la media. In altre parole decondiziona il tuo pensiero per cominciare a pensare, agire e vivere da uomo libero.

Indice


Premessa
Premessa numero due

Prima parte

1. Un mondo falso
2. L’economia e la crescita economica
3. L’ideologia del lavoro
4. La nascita del consumismo
5. Digiunare dal consumo
6. La parola magica che mette tutti in riga: libertà
7. Siamo schiavi (e non vogliamo esserlo)

Seconda parte

8. Strategie di condizionamento e manipolazione
9. La paura
10. Ritrovare la perfezione perduta
11. L’arte perduta dell’assunzione di responsabilità per la propria Vita

Conclusione

Schiavi Senza Catene
L’arte di pensare con la propria testa per vivere bene in un mondo difficile – Il seguito di “Non prendeteci per il PIL!”
€ 9.9

 

Qui il precedente libro di Andrea…

Non Prendeteci per il Pil!

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 7


Ubuntu Fruit
PANORAMICA RECENSIONE
CONDIVIDI
Articolo precedenteIncontro con Tullio Solenghi: Scelta vegetariana ed educazione civica
Articolo successivoIl canone “coercitivo” della Rai
Luca Speranza, ricercatore e studioso di vita Naturale, benessere olistico e spiritualità. Sperimento e applico su di me, rimedi e sistemi semplici per ottenere o recuperare salute e benessere. Promuovo il Bio Movimento, alimentazione Fruttaliana (frutta e vegetali), scelte ecologiche e spiritualità attiva. Fondatore del progetto Ubuntu-Fruit, per la Rievoluzione armonica umana. Personal training, istruttore di Atletica leggera, Insegnante di autodifesa e Pancrazio. Master BMR (Bio Movimento Rievolutivo) Gestisco anche i siti www.innerclean.it e www.fruitness.it

LASCIA UN COMMENTO