Cani e Alimentazione naturale

Tutto ciò che riguardo la salute e il benessere attraverso nutrizione, movimento e rimedi semplici e naturali
La "La verità è sempre semplice !" Cerchiamo assieme sulle soluzioni più efficaci e naturali per un benessere e salute con buonsenso e semplicità. (BS2)
Rispondi
Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Avril » 23/08/2011, 23:16

"Cibo spazzatura per animali domestici
Ovvero, come avvelenare giornalmente i nostri animali con la “benedizione” dei veterinari.
Franco Libero Manco

La dieta ideale per ogni essere vivente è sicuramente quella stabilita dalla natura a seconda la specie di appartenenza, la conformazione fisica, l’apparato digerente, quello dentale, enzimatico, immunologico, istintuale ecc. Nutrirsi in modo difforme alla propria specie significa incorrere inevitabilmente a malattie di vario genere. Per noi esseri umani che per qualunque altra specie animale. La nostra dieta ideale è indubbiamente quella fruttariana, o vegana tendenzialmente crudista; mentre la dieta ideale per un animale carnivoro, cioè per un cane o un gatto domestico, è quella cui si nutrirebbero spontaneamente allo stato naturale, non certo quella fatta di un miscuglio di prodotti secchi tipo croccantini che risultano trattati, denaturati, derivati di carni, estratti di proteine, cereali, sottoprodotti di origine vegetale, oli, grassi, lieviti, coloranti, conservanti e molti altri additivi chimici, che una volta giunti nell’intestino di un cane o di un gatto vengono assorbiti nella circolazione sanguigna e influiscono sui vari apparati.

In natura gli animali terricoli sono raggruppati in tre categorie: carnivori, erbivori e frugivori. Non esiste una quarta categoria di animali onnivori: se la natura l’avesse prevista l’avrebbe fornita degli strumenti necessari a metabolizzare correttamente tutto ciò che quella specie usa mangiare. Se un animale carnivoro si nutrisse come un erbivoro si ammalerebbe fino a morire; altrettanto succederebbe se un erbivoro si nutrisse allo stesso modo dei carnivori (vedi mucca pazza). E’ risaputo che i cani, animale carnivoro, non digerisce gli amidi perché non ha l’enzima amilasi, che il gatto ha bisogno di integrare l’aminoacido taurina, mentre noi esseri umani non abbiamo l’enzima uricasi per neutralizzare gli acidi urici della carne. La carenza del’aminoacido taurina nel gatto può determinare problemi anche seri, né il ricorso ad integratori può sempre scongiurare tali pericoli: come nella dieta umana (gli integratori, elementi separati dalle loro armoniche e bilanciate composizioni naturali) non portano gli stessi benefici, anzi molto spesso risultano essere dannosi.

Gli animali carnivori, nella fattispecie cani e gatti, non dispongono degli enzimi digestivi adatti per qualità e quantità a metabolizzare alimenti vegetali, sia cotti che crudi. In particolare quando i cereali vengono cotti, amidi, proteine e grassi si denaturano e diventano tossici.

Il cibo innaturale compromette la salute dei nostri animali. I residui del cibo in scatola si attaccano ai denti e alimentano i batteri della placca dentale, come conseguenza si hanno gengive infiammate, alito cattivo e veleni batterici che indeboliscono le difese immunitarie del loro organismo. Il cibo spazzatura a base di cereali, generalmente mal digerito, sosta nell’intestino dove produce tossine. Alcuni veleni attraversano la parete intestinale finendo nella circolazione sanguigna. A questo punto l’animale manifesta segni di malattia. I cuccioli di frequente manifestano diarrea e problemi cutanei. Per i veterinari la cura solitamente prevede medicinali a forte impatto che contribuiscono ad intossicare ulteriormente l’organismo dell’animale, causando patologie genetiche, infettive, parassitarie, frattura alle zampe, malattie epatiche, cutanee, cardiopatie, intestinali, cattivo alito orale, dentali e cancro e altre patologie connesse con l’età. Gli animali logorati da tali patologie hanno maggiori probabilità di morta prematura. Malattie che scompaiono modificando il regime alimentare e pulendo denti e gengive agli animali. Il cattivo stato di salute e le conseguenti sofferenze riguardano la stragrande maggioranza degli animali domestici a livello mondiale. Le indagini svolte su animali domestici sofferenti da immunodeficienza acquisita dimostrano che hanno riacquistato la loro funzione e uno stato di salute ottimale quando gli sono state somministrate delle ossa crude e polpose, che fungono da alimento e da medicina. Alcune ricerche condotte dalla stessa Nestlè hanno rilevato che la durata media dei gatti alimentati esclusivamente con cibo industriale non raggiungono i 12 anni di vita a causa della morte per insufficienza renale o cancro. Mentre la società Mars ha riferito che l’80% degli animali soffre di malattie gengivali.

Ma la maggior parte dei veterinari raccomanda cibi industriali per animali come miglior alimento per i nostri animali; sostengono che la carne cruda porta rischi a causa dei batteri e della carenza di calcio, soprattutto le ossa sono un pericolo per la rottura dei denti. Ma io ritengo che gli alimenti nutritivi adatti agli animali carnivori devono essere crudi e facilmente digeribili, dovrebbero essere grezzi, compatti e adatti ad essere masticati a lungo. In sostanza dovrebbero poter mangiare come natura ha previsto per loro, cioè: pollame, conigli, pesce ed in forma intera o al limite polpose ossa crude. In ogni caso è opportuno prendere l’iniziativa di dare sempre al nostri animali del materiale da masticare a lungo, oltre alle necessarie sostanze nutritive.

I nostri animali vengono giornalmente avvelenati dai cibi spazzatura senza che i politici, gli avvocati, gli stessi veterinari o i media prendano posizione in merito ad un così grosso problema, troppo pavidi per avanzare critiche ad un sistema di cose che potrebbe essere poco conveniente.

A livello mondiale le cifre del fatturato di prodotti per animali domestici è inferiore solo a quello dei prodotti petroliferi. Le conseguenze economiche si misurano in miliardi di euro, ma oltre a questi vi sono immensi costi ambientali, oltre le risorse assorbite dai canili municipali. Inoltre è da considerare che i cani alimentati con cibi spazzatura sono più irascibili, più imprevedibili e più difficili da addestrare.

Il problema dell’alimentazione dei nostri animali è complesso e non di facile soluzione, specialmente se si pensa ai tanti canili. Compito ingrato ed eticamente impossibile sarebbe per gli animalisti dover somministrare della carne ai loro compagni animali. La cosa migliore a mio avviso sarebbe quella di reperire (purtroppo) resti di carne consumati da qualche conoscente ancora onnivoro, oppure chiedere gli avanzi di carne ai supermercati o ai ristoranti. In questo caso sarebbe una sorta di estenuante ricerca di cibo. E quando un giorno tutta l’umanità sarà vegetariana si potrebbero utilizzare gli animali morti di morte naturale. Ma questo appartiene ad un futuro ingrato quanto lontano.

Certo il pasto secco ormai alimento base di cani, gatti o di qualunque altro animale carnivoro domestico, risolve non pochi problemi, allo stesso modo del cibo industriale per gli umani che vivono nelle grandi metropoli per la difficoltà oggettiva di attingere direttamente agli alimenti naturali; ma se un cibo in scatola composto da alimenti cotti, trattati, con aggiunta di coloranti, conservanti, lieviti, aromatizzanti, è nocivo per gli esseri umani tanto più lo è per i nostri animali. L’alimento cotto è sempre inappropriato sia per noi esseri umani che per i nostri animali i quali prima o poi sviluppano patologie di vario genere, dal momento che ogni specie è strutturata per alimentarsi con cibi adatti alla sua natura.

Insomma, dobbiamo porre più attenzione all’alimentazione dei nostri animali domestici perché se si ammalano dipende in gran parte da cosa diamo loro da mangiare, diversamente non si spiega perché gli stessi animali allo stato naturale non sviluppano mai le suddette patologie. Non che (a mio avviso) si debba rinunciare del tutto ai prodotti secchi tipo croccantini (questo renderebbe impossibile la vita a molti di noi) perché scarsi o privi dei nutrienti necessari, ma considero un grave errore considerarli ottimali per la loro dieta."


Chissa se un cane può diventare fruttariano :lol: ! La sua natura è diversa dalla nostra,non capisco chi sostiene che sia onnivoro (e la stessa persona sostiene che anche l'uomo sia onnivoro...in quel caso cani e umani dovrebbero avere la stessa dieta? :shock: ) e quindi vada bene dargli di tutto,oppure ancora chi pretende che pure il cane diventi vegetariano...

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2643
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Luca » 24/08/2011, 0:35

Avril ha scritto:Chissa se un cane può diventare fruttariano :lol: ! La sua natura è diversa dalla nostra,non capisco chi sostiene che sia onnivoro (e la stessa persona sostiene che anche l'uomo sia onnivoro...in quel caso cani e umani dovrebbero avere la stessa dieta? :shock: ) e quindi vada bene dargli di tutto,oppure ancora chi pretende che pure il cane diventi vegetariano...
Chissà Avril :) me lo chiedo spesso anche io. :roll:
Non credo che il cane sia fruttariano, altrimenti avrebbe le mani per cogliere la frutta, però forse potrebbe diventarlo allo stesso modo in cui molti di noi sopravvivono da carnivori, o comuqnue per ilfatto che vivendo con l'uomo potrebbe mangiare simile a lui. ;) E quindi cane di un fruttariano potebbe mangiare come l'umano con cui vive ! ;)
Però ho già visto cani che adorano la frutta, in una tal maniera, che spesso mi ha stupito.
Un cane addirittura mi mangiava le buccie della pesca che io scartavo..... :lol:
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Avril » 26/08/2011, 22:16

Booh chissà. ;) Leggendo lo scritto di Armando D'elia sugli amminoacidi(https://docs.google.com/View?id=dcmrmgr5_68fcsksmgj)
si dice così:
"5 - per quanto attiene all'elevato grado di assorbimento dei prodotti della digestione della carne, si pretende comunemente che ciò costituisca una fatto positivo, cioè a favore dell'alimentazione carnea. Ma Désiré Mérien ci mette in guardia da tale semplicistica deduzione e propone opportunamente una diversa interpretazione e cioè che il corpo umano cerca di sbarazzarsi assai rapidamente, mediante l'aumento del grado di assorbimento, proprio di quelle sostanze che lo stesso corpo avverte come dannose e che pertanto si sforza così di avviare rapidamente agli emuntori.

Se ne ha una prova osservando gli animali carnivori i quali sono naturalmente provvisti , come è noto, di caratteristiche anatomiche e fisiologiche finalizzate alla eliminazione quanto più rapida possibile, del cibo cadaverico ingerito, evidentemente perchè questo si comporta come tossico nonostante sia stato assunto a scopo nutrizionale.Siamo quindi di fronte ad una norma biologica generale ? Parrebbe di sì"
Magari erbivori e carnivori hanno quel che gli serve per mangiare rispettivamente vegetali e carne(intestino etc)senza effetti collaterali, ma possono essere comunque fruttariani...In ogni caso non ci terrei a provare sul mio eheheh.. su youtube c'è uno che sostiene che i suoi cani sono fruttariani http://www.youtube.com/watch?v=MFRU4ztpKpc ma sotto dice che 1 o 2 volte a settimana gli da carne cruda

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2643
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Luca » 27/08/2011, 12:35

Grazie del link Avril, è mnolto interessante e l'ho fatto girare su Facebook.
Beh, mangiare carne una o due volte alla settimana è abbastanza poco per un cane, quindi si potrebbero definire in transizione...verso la sola frutta :D

Comunque tempo fa in Brasile lessi un libro molto interessante sul futuro di questo pianeta.
Prevedeva che a livello spirituale, tutte le anime si evolveranno, noi compreso( per chi sa vedere "oltre", questo già succedendo). ;)

Parlava di un futuro fruttariano o comuqnue minimo vegetariano, e che nonci sarebbero state piu guerre nel pianeta e questo includeva molte trasformazioni come quella su moltio animali carnivori.
Diceva una cosa molto interessante,...." non ci saranno più animali che mangiano altri animali". 8-)
Credo si riferiva a leoni, tigri, squali, e tutti gli altri animali carnivori che scompariranno o cambieranno la loro struttura biologica molto velocemente per sopravivvere.

E' bellissimo, a conferma di ciò che ho scritto, quello che un amico ha riportato in un altro forum a riguardo.

E' il capitolo undicesimo del libro del profeta Isaia, dice:
« E il lupo dimorerà coll'agnello e il leopardo giacerà col
capretto ; e il vitello, e il leoncello, e la bestia
ingrassata staranno insieme; e un piccolo fanciullo li
guiderà. E la vacca e l'orsa pasceranno insieme e i
loro figli giaceranno insieme ; e il leone mangerà l'erba come il bue. E il poppante si trastullerà sopra
la buca dell'aspide, e il bimbo svezzato stenderà la
mano sulla tana del basilisco. Queste bestie in tutto
il monte della mia santità, non faran danno né guasto ;
perciocché la terra sarà ripiena della conoscenza del
Signore come le acque coprono il mare ».
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Silver
Messaggi: 743
Iscritto il: 16/02/2011, 10:27
Località: TORINO
Contatta:

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Silver » 05/09/2011, 8:41

In realtà la carne dei nostri amici animali dovrebbe essere viva per essere ottimale. sono predatori e dovrebbero mangiare sul momento la propria preda.
Dare carne cotta o morta da molto tempo non risolve molto il problema. E' come se dessero da mangiare a noi uomini solo frutta... marcia.
Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta!
Immagine

Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Avril » 08/09/2011, 23:51

Anche a me era venuta l'idea del futuro fruttariano ;) ! Però,se nessuno muore come preda o per malattie...ci sarà un affollamento come alla spiaggia di domenica...XD
x Silver: però in qualche modo la si conserva la carne,non sarà freschissima ,ma neanche marcia!(certo dalla preda appena uccisa sarebbe meglio....) Anche la frutta del resto è possibile conservarla...Poi da quel che ne sapevo non è detto che i predatori mangino subito la carne,a volte se ne lasciano da parte un po per mangiarla più tardi (l'ho visto in diversi documentari)

Esiste una dieta più naturale per i cani...si chiama dieta Barf : costituita da carne cruda,e un po di frutta e verdura ...ecco un link http://www.waggingweb.com/firsvers/pages15/barf.html

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2643
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Luca » 09/09/2011, 1:08

Avril ha scritto:Anche a me era venuta l'idea del futuro fruttariano ;) ! Però,se nessuno muore come preda o per malattie...ci sarà un affollamento come alla spiaggia di domenica...XD
Si è giusto Avril , non era stato spiegato bene. Ma parlavi di qualis specie..quella umana ? Una soluzione la natura la trova sempre.......forse la vita durerà molto di più e le nascite saranno molte di meno, quindi non cisarà superaffolamento, forse molti di noi si traferiranno su altri pianeti...chissà... ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Avril » 09/09/2011, 20:27

Luca ha scritto:
Avril ha scritto:Anche a me era venuta l'idea del futuro fruttariano ;) ! Però,se nessuno muore come preda o per malattie...ci sarà un affollamento come alla spiaggia di domenica...XD
Si è giusto Avril , non era stato spiegato bene. Ma parlavi di qualis specie..quella umana ? Una soluzione la natura la trova sempre.......forse la vita durerà molto di più e le nascite saranno molte di meno, quindi non cisarà superaffolamento, forse molti di noi si traferiranno su altri pianeti...chissà... ;)
Pensavo a tutte le specie....per quella umana era ovvio!non ti pare? :lol: ...Per gli uomini ci ho pensato spesso e sarebbe davvero la risoluzione di tutti i problemi...fame nel mondo,malattie,guerre,violenza(credo che il cibo influenzi anche la mente) ,mestruazioni (questo è il problema maggiore :lol: ) ,povertà,inquinamento(sai quanta spazzatura in meno?)...e cosi via... :shock:

Avril
Messaggi: 53
Iscritto il: 09/08/2011, 19:36

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Avril » 09/01/2012, 22:01

Secondo me quello scritto di armando d'elia sul mito degli aminoacidi essenziali,varrebbe la pena di inserirlo tra gli articoli del sito fruttalia. mi è capitato di rileggerlo poco fa ed è fatto molto bene...un poco lungo eh però ne vale la pena ;)

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2643
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Luca » 10/01/2012, 1:00

Avril ha scritto:Secondo me quello scritto di armando d'elia sul mito degli aminoacidi essenziali,varrebbe la pena di inserirlo tra gli articoli del sito fruttalia. mi è capitato di rileggerlo poco fa ed è fatto molto bene...un poco lungo eh però ne vale la pena ;)
Detto fatto eccolo qui :D ;)

Nel primo anno avevo comunque pubblicato altri due articoli su D'elia nel blog di fruttalia. :D
Li trovi con la funzione "cerca in alto a destra oppure fra i tag.... ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Folletto
Messaggi: 74
Iscritto il: 20/08/2016, 14:47

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Folletto » 10/11/2016, 15:16

Quello dell'alimentazione dei nostri amici pelosetti è un dilemma che mi affligge.
Ho sempre cercato di alimentare le mie due gatte con pappe e croccantini di fascia qualitativamente alta e da quando ho scoperto la marca Amí le sto alimentando con quella. Ma sento di fargli una violenza, nel senso che certamente in natura si nutrirebbero di altro, quindi mi domando: Voi avete gatti? Cosa gli date da mangiare?

Avatar utente
nino#
Messaggi: 87
Iscritto il: 24/09/2016, 7:18
Località: Reggio Calabria

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da nino# » 10/11/2016, 15:51

Seconde me, i gatti dovrebbero cacciare e mangiare le loro prede, soprattutto topi. I cani dovrebbero mangiare carne cruda con l'osso.
Lo so che sembra cinico e anche un po' irrealizzabile, visto come abbiamo abituato i nostri animali domestici.
Io sono cresciuto in campagna ed ho avuto letteralmente centinaia tra cani e gatti.
Ai cani, si dava soprattutto gli scarti del macellaio. I gatti si sfamavano da soli cacciando o rubacchaindo qualcosa.
Fatto sta che erano tutti animali sanissimi, col pelo lucido, brillanti e giocherelloni. Mai nessuno che si sia ammalato e i veterinari non sapevano cosa fossero.
Morivano di vecchiaia o (i gatti soprattutto) purtroppo di qualche incidente stradale.

I cani e i gatti che vedo in città adesso (anche quelli delle mie sorelle) sono obesi, tristi e ammalati, col pelo opaco e arruffato.
Qualche mese fa è morto prematuramente il cane di mia sorella, dopo una serie infinita di visite da parte del veterinario e medicine a chili. Gli dava da mangiare croccantini e porcherie varie; e questo, secondo me, è stato il risultato.
Come diceva Osho, le risposte sono sempre semplici da trovare.
Gli animali selvaggi non si ammalano così frequentemente. Noi costringiamo i nostri animali domestici a condividere la nostra vita innaturale, perché quasi vogliamo che siano come noi. E, quando vogliono essere liberi, che facciamo? Li castriamo.
L'uomo, per essere libero, dovrebbe prima rendersi conto di non esserlo.
Il genere umano, infatti, non solo è schiavo del profitto, ma è anche costantemente plagiato e frastornato da un'immane mole di menzogne, allestita ed alimentata allo scopo preciso di blindare il sistema del mercato.

Avatar utente
Luca
Amministratore
Messaggi: 2643
Iscritto il: 01/02/2011, 14:44
Località: ROMA
Contatta:

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Luca » 10/11/2016, 16:08

Folletto da quello che ho letto in giro i gatti sono carnivori molto di più dei cani fra gli animali domestici.....
Io non li ho , perchè so che non potrei dargli cadaveri da mangiare, ma se lo avessi sicuramente gli darei qualcosa di vegan e poi lo lasciarei libero di cercarsi altro cibo liberamente da solo seguendo il suo istinto naturale . Come dire .. A casa con me mangi senza uccidere nessuno, poi te fuori fai come ti pare...
Ma a sto punto credo sia molto più saggio farsi un altro animale domestico, che so un cane, oppure un coniglietto che sono adorabili ugualmente ;)
TUTTO E' POSSIBILE CON LA PRATICA,LA COSTANZA E L'ALLENAMENTO !
Immagine Visita La nostra pagina INNERCLEAN ITALIA e seguici anche sul nostro canale YOUTUBE

Avatar utente
Folletto
Messaggi: 74
Iscritto il: 20/08/2016, 14:47

Re: Cani e Alimentazione naturale

Messaggio da Folletto » 12/11/2016, 18:40

Lo so ma io queste due micette le ho prese da situazioni tragiche ed i buona fese ho cercato di fare del mio meglio per loro. Nel corso del tempo ho capito tante cose ed ora vorrei continuare ad aver cura di loro nel migliore dei modi ma è difficilissimo trovare la giusta via di mezzo...

Rispondi